Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Sicilia: spiragli per i lavoratori di Sviluppo Italia e Cerisdi



Si sblocca la possibilità di assumere i 147 iscritti all’albo unico dei lavoratori delle società partecipate in liquidazione, tra cui compaiono i 75 lavoratori di Sviluppo Italia Sicilia e i 28 del Cerisdi. Un parere emesso dall’ufficio legislativo e legale della Regione siciliana, su richiesta dell’assessorato all’Economia, riconosce che i lavoratori dell’albo unico possono essere assunti perché non si tratta in questo caso di assunzioni nuove di personale attinto dall’esterno, vietate dalla Legge di stabilità, ma di ricollocazione di personale già in carico di altre società.
“Le società partecipate dalla Regione – è scritto nel parere – per far fronte a carenze di personale, potranno, nel rispetto della sostenibilità finanziaria, accedere al personale iscritto all’albo unico nonché avvalersi del personale confluito da altra società posta in liquidazione, fatti sempre salvi gli equilibri finanziari delle società”. I 147 lavoratori dell’albo sarebbero quindi salvi, senza aspettare la discussione all’Ars di un decreto legge ad hoc per arginare il problema del blocco delle assunzioni.
I sindacati chiedono adesso di “procedere in tempi rapidissimi”. “A fronte di questa novità si proceda immediatamente alla collocazione alla Sas delle persone presenti nell’albo perché non esiste più alcun vincolo – afferma Gian Luca Mazzarese, Rsa Fisac Cgil Palermo di Sviluppo Italia Sicilia – Le nostre 75 famiglie da 19 mesi non vedono uno stipendio e da domani i 75 disoccupati della spa in liquidazione saranno licenziati definitivamente”.
Rsu e segreterie provincia di Fisac Cgil, First Cisl, Uilca Uil, Ugl credito e Fabi chiedono all’assessore regionale all’Economia Alessandro Baccei di convocare i sindacati. “Occorre che dall’assessore arrivi al presidente della Sas l’input a procedere – dicono – Ci aspettiamo una convocazione per i primi giorni dell’anno nuovo perché si completi l’iter delle assunzioni, come promesso dal governo regionale a più riprese”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]