Breaking News

Start up, la siciliana Ludwig vince il #SanFranciscoDreaming

Non è solo un gigantesco “vocabolario” di frasi corrette in inglese, pensato per evitare agli italiani “strafalcioni” all’estero, ma uno strumento ideato per “ridurre” il vantaggio competitivo che hanno gli anglofoni rispetto al resto del mondo. E’ Ludwig, il primo motore di ricerca linguistico che aiuta chiunque a scrivere correttamente in inglese. L’hanno inventato tre giovani ricercatori siciliani Federico Papa, Antonio Rotolo e Roberta Pellegrino, che hanno pure creato una start up a Palermo e Catania.

Ora ‘gli inventori’ di Ludwig voleranno per due settimane in Silicon Valley per frequentare la prestigiosa Startup School di Mind The Bridge. Hanno vinto il #SanFranciscoDreaming, il premio più ambito della sesta edizione itCup Registro 2017, offerto dalla Fondazione Denoth, ente no profit dedicato alla memoria del professor Franco Denoth. Gli inventori di Ludwig descrivono il motore di ricerca come “il cugino piccolo di Google, ma con un dottorato in linguistica”. Il web service è disponibile on-line da qualche giorno all’indirizzo www.ludwig.guru ed è gratis. Per usarlo basta digitare una frase in qualsiasi lingua per ottenere in una frazione di secondo l’espressione corrispondente in inglese o, in alternativa, scegliere quella più vicina al concetto che si intende formulare.

Il sistema si avvale si due componenti: un database, in continua espansione composto solo da fonti attendibili e scritte in inglese corretto (articoli scientifici, riviste, saggi, letteratura, testate giornalistiche, atti amministrativi, atti giuridici, libri di grammatica) e un algoritmo (di information retrieval), che coniuga ricerca statistica adattativa e tecniche di ricerca semantica di Natural Language Processing (NLP).

“E’ un riconoscimento inaspettato – dice Roberta Pellegrino – Insieme agli altri due soci abbiamo deciso che a volare nella Silicon Valley per frequentare questo prestigioso corso sarà una donna, cioè io. Ha un valore simbolico molto alto per noi. Sarà un’occasione unica per stringere anche accordi commerciali con partner americani. Puntiamo a questo, anche per fortificare e consolidare la nostra start up”. (ANSA).

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.