Studio legale Palmigiano, tra gli sudi dell’anno del Sole 24Ore



Lo Studio legale Palmigiano entra nella classifica del Sole 24 Ore che ogni anno premia le migliori realtà del panorama italiano. Sono infatti ben quattro le categorie in cui – partendo dalle segnalazioni e dalle indicazioni di avvocati, giuristi e clienti – lo studio palermitano è stato inserito come eccellenza nazionale: “Bancario e Finanziario”, “Contenzioso e Arbitrato”, “Risarcimento danni e condominio” e, infine, nella sezione “Territoriale Sud”. 

Studio legale Palmigiano


 “Sono lieto dei riconoscimenti, che premiano una attività iniziata oltre 60 anni fa da mio padre e cresciuta nel tempo, anche grazie al lavoro di squadra di tutti i professionisti dello studio” – commenta l’avvocato Alessandro Palmigiano. – “Questo risultato è per noi uno stimolo per fare sempre di più e meglio nei rapporti con i clienti e con tutte le realtà con cui ci interfacciamo quotidianamente”. 
La rilevazione organizzata dal Sole 24 Ore (in collaborazione con Statista, società tedesca esperta nella raccolta ed elaborazione di dati) è giunta alla terza edizione ed era aperta a tutti gli avvocati, ai giuristi d’impresa e ai clienti. Anche quest’anno l’obiettivo del quotidiano economico è stato quello di raccogliere ed elaborare segnalazioni relative agli studi legali ritenuti di eccellenza sia in una singola practice che sul territorio.

Lo Studio legale Palmigiano tutela i diritti delle imprese e dei privati dal 1954. Oggi un team di avvocati affianca cittadini e aziende nelle questioni di diritto civile e commerciale con un focus sul diritto bancario. Ha assistito ed assiste privati e imprese nel recupero di somme investite in prodotti non sempre adeguati, anche con riferimenti ai più importanti eventi che hanno colpito i risparmiatori (dal caso Cirio al crack Parmalat, passando per Lehman Brothers e Banca Popolare di Vicenza). Gli avvocati si occupano, inoltre, di contenziosi inerenti i rapporti con gli istituti di credito, dall’analisi dei contratti di conto corrente e di mutuo al recupero di somme di denaro, anche ingenti, addebitate sotto forma di commissione di massimo scoperto, interessi moratori e capitalizzazione trimestrale. 
Lo studio opera in tutta Italia con piccole, medie e grandi imprese, sia nell’attività stragiudiziale, sia quando arriva il momento di iniziare un contenzioso giudiziario. “Perché il diritto – come spiega sempre l’avvocato Palmigiano – non è una questione di collocazione territoriale ma di conoscenza delle regole”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]

5 min

Ad un anno dall’atto di costituzione, la Fondazione SOStain Sicilia entra nella fase operativa, con l’invito rivolto alle aziende siciliane verso l’iter di certificazione, sotto la guida del comitato scientifico della Fondazione.Gli obiettivi del programma, condivisi nel corso del webinar “SOStain è …”, moderato dalla giornalista Fernarda Roggero, firma de Il Sole 24 Ore,  sono stati elencati […]

3 min

Voi Technology, azienda svedese di micro-mobilità che offre servizi di sharing in partnership con le pubbliche amministrazioni locali, si fa promotrice del movimento della “Città in 15 minuti” proponendo soluzioni e innovazioni che contribuiranno allo sviluppo sostenibile e al miglioramento della mobilità del capoluogo. Voi Technology, una delle società in gara per il bando indetto […]

3 min

Liberarsi dalle discariche grazie a un costante aumento della raccolta differenziata e alla costruzione di un termovalorizzatore, forti del Piano regionale dei rifiuti, pubblicato in Gazzetta ufficiale lo scorso 9 aprile. Questo l’obiettivo del governo regionale, in linea con le indicazioni dell’Unione europea, per «porre rimedio a 30 anni di guasti e di opacità politiche […]