Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Tari, i consigli e le richieste di Adiconsum



“Invitiamo i cittadini a verificare le disposizioni attuative dettate dai propri Comuni al fine di chiedere nei termini, eventualmente, una riduzione sul pagamento della Tari, ci riferiamo in particolar modo a quei cittadini che detengono un immobile ma non vivono più nelle proprie città”. Cosi l’Adiconsum Palermo Trapani interviene sul prossimo pagamento della Tari previsto ad aprile, e le eventuali riduzioni ed esenzioni.

“Tanti giovani – commenta Marco Stassi presidente Adiconsum Palermo Trapani – abbandonano la città per andare a vivere in luoghi dove poter trovare una sicurezza lavorativa e, quindi, economica. Questo fenomeno comporta che, talvolta chi parte, decida di mantenere la propria abitazione nella città natale, non concedendola in locazione, per farvi ritorno, eventualmente, durante i periodi di vacanza. Questa scelta è però diventata assolutamente anti-economica da quando è stata introdotta la Tari perché il presupposto dell’imposta è il possesso o la detenzione a qualunque titolo di beni immobili, suscettibili di produrre rifiuti urbani”. “Auspichiamo quindi, che le amministrazioni dei Comuni considerato l’elevato tasso di immobili utilizzati in maniera ridotta, possano provvedere a un sostegno nei confronti di coloro che, spesso non di buon grado, hanno dovuto abbandonare la propria terra”.
Adiconsum invita dunque i cittadini a informarsi per conoscere i propri diritti, “e qualora vi sia il sospetto di irregolarità o di errori, li invitiamo a rivolgersi alle associazioni di consumatori”. L’Adiconsum inoltre esprime preoccupazione sui possibili rincari della tassa. “Ci auguriamo infine che non siano i cittadini a pagare possibili aumenti sulla tassa che potrebbe scattare a causa dei costi esorbitanti legati all’invio dei rifiuti all’estero”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]