Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

UniCredit, in Sicilia confermato Malandrino



Dopo l’istituzione del nuovo assetto organizzativo presentato lo scorso maggio dall’Amministratore Delegato di UniCredit Andrea Orcel e la nomina di un nuovo Group Executive Committee (GEC), UniCredit annuncia oggi ulteriori passi nel percorso di rafforzamento della sua struttura operativa, con particolare focus sull’Italia e sulla Sicilia.

UniCredit

Tutte le strutture organizzative vengono ridisegnate con l’obiettivo di garantire livelli di esecuzione e capacità decisionali più rapide oltre a promuovere l’eccellenza operativa, facilitando legami ancora più solidi tra il management, i clienti e le comunità in cui la banca opera. 

Tutte le attività italiane rientrano nella nuova UniCredit Italia, una geografia autonoma all’interno del Gruppo, dotata di tutte le leve necessarie per supportare e soddisfare al meglio le specificità dei territori e le diverse esigenze locali.  La nuova UniCredit Italia è guidata da Niccolò Ubertalli, nominato Responsabile Italia.

CAPITOLO SICILIA

Il Regional Manager per l’area Sicilia resta Salvatore Malandrino, sotto la guida del Responsabile Italia Niccolò Ubertalli.

Andrea Orcel, Amministratore Delegato di UniCredit, ha commentato: 

“L’annuncio di oggi è un ulteriore passo verso il raggiungimento del nostro obiettivo di semplificare e ridurre la complessità che ha caratterizzato il nostro business per troppo tempo. E’ l’inizio di un processo di maggiore responsabilizzazione, che ci consentirà di sbloccare tutto il valore insito nel nostro Gruppo, in modo da poter servire al meglio i nostri clienti e le nostre comunità.

Parte di questo percorso di semplificazione include la creazione di UniCredit Italia, che diventa una geografia autonoma e dotata di pieni poteri, accanto a Germania, Europa Centrale ed Europa dell’Est. Una scelta che sottolinea non solo l’importanza del nostro patrimonio e delle nostre radici, ma anche la forza di un modello di business paneuropeo perfettamente integrato, che non ha eguali”.

UniCredit è presente in Sicilia con 236 filiali, oltre 2.000 dipendenti e sostiene l’economia del territorio con circa 8,3 miliardi di euro di finanziamenti a imprese e famiglie della Regione.

Italia:

  • Tutte le attività italiane rientrano nella nuova UniCredit Italia, una geografia autonoma all’interno del Gruppo, dotata di tutte le leve necessarie per supportare e soddisfare al meglio le specificità dei territori e le diverse esigenze locali.
  • La nuova UniCredit Italia è guidata da Niccolò Ubertalli, nominato Responsabile Italia.
  • Le aree di business su cui si concentrerà la nuova UniCredit Italia sono: l’area Individui, guidata da Barbara Tamburini, che si rivolge ai clienti Mass Market, Affluent e Private; l’area Imprese, guidata da Andrea Casini, che gestisce piccole, medie e grandi aziende; l’area Corporate and Investment Banking Italia (CIB Italia), guidata da Alfredo De Falco.
  • I clienti sono serviti da due reti complementari di distribuzione di servizi e prodotti:

o   la Rete di Distribuzione Fisica garantisce servizi di prossimità e di relazione sul territorio ed è organizzata in 7 Regioni: Nord Ovest, Lombardia, Nord Est, Centro-Nord Italia, Centro Italia, Sud Italia e Sicilia;

o   la struttura dedicata ai Canali Distributivi Alternativi si occupa dei canali remoti, UniCredit Direct, buddybank e ATM.

Germania:

  • Tutte le attività sul mercato tedesco sono guidate da Michael Diederich in qualità di Responsabile della Germania e dal management board di HVB.
  • Come in tutte le aree geografiche autonome del Gruppo, l’assegnazione delle responsabilità al management board rifletterà la struttura del GEC e riporterà funzionalmente ad essa.
  • Markus Beumer e Jan Kupfer guidano rispettivamente le aree dedicate alle Imprese e al CIB Germania; il nuovo responsabile dell’area Individui verrà annunciato nelle prossime settimane.

Europa centrale e orientale:

  • L’Europa centrale comprende Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria e Slovenia sotto la guida di Gianfranco Bisagni.
  • L’Europa orientale, guidata da Teodora Petkova, comprende Bosnia ed Erzegovina, Bulgaria, Croazia, Romania e Serbia.
  • Gli amministratori delegati delle banche nei singoli Paesi rimangono invariati.
  • La struttura Retail CE & EE, guidata da Pierre Yves Guegan, e la struttura CIB CE & EE, guidata da Fabio Fornaroli, riportano a Gianfranco Bisagni e Teodora Petkova, che mantengono anche una responsabilità congiunta per la Russia.

Tutte le geografie del Gruppo (Italia, Germania, Europa Centrale e Orientale) sono dotate di funzioni di supporto dedicate quali: People and CultureFinance, Digital & Information Office e Operations. Inoltre, all’interno delle funzioni di ComplianceLegal e Risk sono state create strutture dedicate alle singole geografie.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]