Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Valledolmo, la differenziata vola grazie al codice a barre



A Valledolmo, piccolo comune in provincia di Palermo, la raccolta differenziata va a gonfie vele con considerevoli ricadute positive per le tasche dei contribuenti del piccolo comune madonita: bollette con sgravi che hanno toccato i 400 euro, con particolare beneficio per le attività commerciali.

Il tutto grazie a un meccanismo semplice efficace: un codice a barre viene applicato sui sacchi della differenziata  econsente la tracciabilità di ogni rifiuto, risalendo così con estrema precisione al singolo nucleo familiare o all’attività commerciale che ha conferito il sacchetto. Il premio: uno sconto sulla tariffa della tassa comunale sui rifiuti.

Un circolo virtuoso che ha permesso al Comune di diminuire in maniera sensibile il conferimento annuo dei rifiuti indifferenziati discarica. «Il sistema funziona – dice Guglielmo Lombino, assessore alle Politiche ambientali del Comune di Valledolmo – Su 1800 utenze circa un terzo fa una raccolta differenziata di alto profilo. Ad avere i benefici maggiori sono state le attività commerciali, ma anche le famiglie raccolgono i frutti di questa iniziativa, tanto che per una decina di persone il conguaglio della Tari è stato addirittura azzerato».

In pochi a Valledolmo ancora non fanno la differenziata in maniera corretta, ma il nuovo sistema porterà dei benefici anche per loro. «Anche da un punto di vista economico – continua Lombino – Uno@uno ha fatto abbassare il costo del servizio facendo risparmiare tutti per il 2016. Non abbiamo più cassonetti in giro. Abbiamo portato il porta a porta anche nelle periferie e un servizio personalizzato per le attività commerciale. E contiamo che questi sgravi possano invogliare chi ancora non esegue una corretta divisione dei rifiuti a mettersi al passo».

articolo tratto da Madoniepress

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]