Beni confiscati, accordo tra banche e Tribunali di Palermo, Caltanissetta e Trapani
Press "Enter" to skip to content

Beni confiscati, accordo tra banche e Tribunali di Palermo, Caltanissetta e Trapani

Collaborazione a tutto campo tra banche e Tribunali per la gestione e lo sviluppo dei beni e delle aziende sequestrate e confiscate, finalizzata soprattutto a meccanismi di prevenzione e salvaguardia del valore economico e occupazionale delle aziende stesse.

È il Presidente di Abi Sicilia, Salvatore Malandrino, a comunicare l’intesa sottoscritta tra Abi e Salvatore Di Vitale, Presidente del Tribunale di Palermo; Raffaele Malizia, Presidente della Sezione Misure di prevenzione del Tribunale di Palermo; Daniele Maraffa, Presidente del Tribunale di Caltanissetta; Andrea Genna, Presidente del Tribunale di Trapani; Enzo Agate, Presidente di Sezione del Tribunale di Trapani.

Tra i presupposti ideali e gli obiettivi programmatici ed operativi dell’accordo – che si pone in linea di continuità con l’analogo protocollo d’intesa già sottoscritto da Abi e gli stessi Tribunali siciliani il 16 dicembre 2015 – l’opportunità di evitare il rapido processo di deterioramento cui sono esposte le aziende sequestrate, con effetti negativi anche sotto il profilo occupazionale.

“I Tribunali – si legge nel documento – ritengono che sia essenziale, fin dal momento dell’esecuzione del sequestro, avere a disposizione competenze professionali, lavorative e di consulenza da coinvolgere nella gestione del patrimonio acquisito alla procedura con il duplice obiettivo di salvaguardare, laddove possibile, l’unità aziendale e l’occupazione, anche attraverso la creazione di una nuova imprenditorialità caratterizzata da creatività, legalità e sviluppo e ciò anche nella prospettiva di una proposta finale in merito alla destinazione del bene confiscato”.

Il settore bancario conferma ancora una volta l’impegno nell’attività di contrasto ai fenomeni criminali e nel recupero dell’economicità e trasparenza delle attività imprenditoriali.

(Visited 98 times, 1 visits today)

Be First to Comment

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.