Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.



Giochi online: la Sicilia si conferma tra le regioni più attive

Il panorama del gioco in Italia è in costante evoluzione e una delle tendenze più evidenti in questo ambito è l’incremento del settore online, che sta rapidamente superando quello fisico. La trasformazione è confermata dai dati recenti, che dimostrano che le proporzioni di gioco online e fisico sono passate da un rapporto del 65-35 a un rapporto del 35-65: questo spartiacque rappresenta un cambio significativo rispetto agli anni precedenti, quando il gioco a distanza aveva una presenza meno predominante. A fare notizia, sono però anche i dati relativi alle singole regioni italiane, con la Sicilia che si conferma tra le più attive sulle piattaforme specializzate.

Foto di Anaya Katlego su Unsplash

I dati sul gioco in Italia riportati nel Libro Blu

Il Libro Blu, il report annuale pubblicato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli (ADM), è un’importante fonte di dati per analizzare il progresso del settore del gioco in Italia. In questo appuntamento statistico, vengono tracciati infatti i profitti generati dai vari settori dell’economia italiana, inclusi i giochi e i casino online. L’ultima edizione fa riferimento, in particolare, ai dati registrati nel 2021, anno in cui le entrate statali generate dal gioco hanno raggiunto l’impressionante cifra di 8,41 miliardi di euro, segnando un aumento considerevole rispetto all’anno precedente. Al tempo stesso, le vincite sono aumentate del 27% e la raccolta del 25%.

Secondo il Libro Blu, gli apparecchi AWP, ossia le slot machine di ultima generazione, sono tra i principali contributori all’incremento delle entrate, generando 2,3 miliardi di euro nel 2021. Questi dispositivi elettronici automatici, con una spesa massima di 1 euro per giocata, superano infatti persino le lotterie in termini di guadagni, con queste ultime che hanno generato 1,73 miliardi di euro, mentre il Lotto ha raggiunto 1,12 miliardi di euro.

Il crescente successo dei servizi di gioco via web è legato a diversi fattori. In primo luogo, gli operatori mettono a disposizione un’ampia varieta di passatempi differenti, venendo per esempio incontro ai gusti di coloro che sono attratti dai giochi di casino, come il blackjack che può essere praticato prendendo parte a tavoli virtuali con altri utenti connessi in rete, così come di quelli che preferiscono le tradizionali lotterie. A spingere in su i dati, sono però anche altri aspetti, a partire dal miglioramento tecnologico, che ha portato alla diffusione di servizi facilmente accessibili da mobile e a una maggiore sicurezza dal punto di vista della protezione degli utenti.

Foto di Jonas Leupe su Unsplash

La situazione del gioco in Sicilia

Il Libro Blu fornisce dettagli non solo a livello nazionale, ma anche a livello regionale, mostrando come la Sicilia si confermi ancora una volta tra i territori più vivaci in fatto di giochi e scommesse. Nel 2021, l’isola a tre punte è stata infatti la terza regione in Italia per attività di gioco online, preceduta solo dalla Campania e dalla Lombardia. Le tradizioni ludiche, d’altronde, sono sempre state parte integrante della cultura siciliana, e nonostante l’avvento delle tecnologie digitali, i giochi tradizionali non hanno perso la loro rilevanza, evolvendosi solo in termini di modalità di accesso e partecipazione.

Questa evoluzione si manifesta anche dal punto di vista delle scelte dei giocatori, sempre più orientati verso le proposte provenienti dal web: mentre prima del 2019 a preferire il gioco fisico era infatti il 67% dei siciliani, oggi questa percentuale si è ridotta al 40%. In parallelo, il gioco online ha fatto registrare un incremento del circa 36% rispetto al 2020.

Andando invece a guardare i dati relativi alle singole province siciliane, notiamo come Palermo si sia resa protagonista nel panorama del gioco, superando persino l’attivissima Catania con una spesa aggregata di 2 milioni di euro.

Nuove prospettive per il gioco online

Il settore del gioco in Italia sta attraversando una trasformazione significativa, sia da un punto di vista economico che tecnologico, e non c’è motivo di pensare che questa crescita possa rallentare in tempi brevi. Le innovazioni che stanno riguardando il comparto, infatti, sono destinate a dare ulteriore slancio agli operatori, migliorando quantità e qualità dell’offerta e permettendo ai giocatori di vivere esperienze sempre più divertenti e immersive.Basti pensare all’impatto della realtà virtuale e aumentata nelle diverse categorie di giochi, che già oggi, in una fase soltanto iniziale, risulta essere evidente: è facile immaginare, dunque, ulteriori evoluzioni che spingeranno i dati numerici verso l’alto, con interessanti ricadute per tutti i soggetti coinvolti nella filiera.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

La Ugri- Servizi per l’Ambiente è un’ azienda palermitana che opera, prevalentemente, con i suoi servizi in tutta la Sicilia, ma che sviluppa attività anche oltre lo Stretto. Lavora sia con il pubblico che con il privato. Ascoltare i bisogni della comunità è la mission con la quale la Ugri affronta il lavoro rivolgendosi alle […]

1 min

Un milione e 100 mila euro per adeguare gli impianti elettrici di tre dighe in Sicilia, tutte nell’Ennese. Lo prevede un bando del dipartimento dell’Acqua e dei rifiuti pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana. In particolare, nella diga Olivo, in contrada Gritti a Piazza Armerina, verranno eseguiti lavori su distribuzione esterna, cabina elettrica, due gruppi […]

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]