Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

La scommessa della Banca Popolare Sant’Angelo sul fintech



La Banca Popolare Sant’Angelo scommette nel fintech partecipando all’aumento di capitale di Ibanway, una start up innovativa che ha deliberato nel corso dell’ultima assemblea dei soci la decisione di portare da 120 mila a 250 mila euro il proprio capitale sociale. L’aumento è stato sottoscritto, oltre che dalla banca popolare siciliana, anche da Konvergence S.r.l., mentre la restante parte dagli attuali cinque soci le società ELMI S.r.l. (Società di Informatica e Hitech) e MDM Holding S.r.l. (società di Partecipazioni e di Consulenza Fintech), i privati Luciano Basile (Direttore Generale di Sicurtransport S.p.A. e vicepresidente di Sicindustria), Giuseppe Minasola (Socio e Responsabile ICT della ELMI S.r.l.), Umberto Romano (Direttore Finanziario della CDS S.p.A.).
La società consolida il suo percorso di startup innovativa Fintech specializzata nel settore dei Pagamenti Digitali e dei Servizi VAS nel settore Consumer, Retail e della GDO.
Nei prossimi mesi in calendario anche la trasformazione della Società da SRL in SPA e l’ottenimento della licenza di Istituto di Pagamento.
L’attuale compagine sociale mette insieme esperienze professionali, industriali e mercati nei specifici settori della finanza, della sicurezza fisica e digitale, del trattamento del denaro, dei Sistemi di Pagamento Elettronico, dei Sistemi di Cassa Evoluti del settore Retail GDO e della ristorazione, della Grande Distribuzione Organizzata. L’aggregato vede un target di oltre 2 milioni di Clienti Consumer, 5.000 Merchant e 12.500 punti cassa collegati ai più evoluti sistemi POS con all’attivo oltre 8 miliardi di euro di Transato annui, circa 10 milioni di euro attraverso modalità di pagamento innovativi, i cosiddetti Smart Payment, oltre 30 milioni in Gift Card e oltre 200 milioni di euro in buoni pasto elettronici e cartacei. Ibanway è stata fondata dal palermitano Marco Di Marco che è anche amministratore unico della società: “due importanti soci credono e valorizzano il nostro piano industriale fintech”, dice, “questa nuova compagine sfrutterà nuove e diverse sinergie tecnologiche nel settore dei pagamenti digitali per tutto il territorio nazionale ed europeo sfruttando anche le innovazioni della normativa PSD2. In questo contesto non escludiamo nuove ed ulteriori partnership per una crescita dimensionale adeguata per affrontare i mercati dei servizi finanziari, caratterizzati da una forte competizione”.
“I clienti sono alla ricerca di ecosistemi digitali che garantiscano un’esperienza phygital continuativa e completamente sicura”, spiega Antonio Coppola, presidente della Banca, “la partecipazione ad Ibanway costituisce una nuova e significativa tappa del processo di continua evoluzione e innovazione della Banca Sant’Angelo, in questo caso nell’àmbito sempre più rilevante dei sistemi innovativi di pagamento”.
“Con l’introduzione della normativa europea PSD2 (Payment Services Directive 2)”, dice Riccardo Bassi, consigliere delegato di Konvergence, “che apre nuove opportunità a società che operano nel settore Fintech, Konvergence ha ritenuto un asset strategico acquisire una partecipazione in Ibanway per allargare i servizi offerti ai clienti già acquisiti e presentarsi sul mercato con una soluzione innovativa che costituirà un vantaggio competitivo nel proprio mercato di riferimento e nei nuovi mercati dove la Konvergence intende allargare la propria presenza”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]