Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Madonie, protocollo d’intesa Parco-Confesercenti



Valorizzare il Parco delle Madonie, facendo sistema con le attività turistiche e commerciali dei Comuni del territorio: è questo l’obiettivo del protocollo d’intesa firmato ieri tra Confesercenti Palermo e l’Ente Parco, che si propone di sostenere e rafforzare le politiche di fruizione dell’area.
“Il nostro intento – dice Mario Attinasi, presidente di Confesercenti Palermo – è quello di incentivare lo sviluppo endemico e imprenditoriale di coloro che operano nei settori del turismo, del commercio e dei servizi, agendo sulla valorizzazione dei beni ambientalistici e naturalistici del Parco. Siamo soddisfatti di questa collaborazione che intendiamo rafforzare per far conoscere il patrimonio naturale e culturale di questo territorio, le sue tradizioni e le sue ricchezze artigianali ed enogastronomiche”.
“Una importante opportunità per i nostri commercianti e artigiani – commenta Angelo Pizzuto, presidente dell’Ente Parco delle Madonie – per aprirsi a nuove iniziative e fare rete con tanti altri imprenditori che, sotto l’egida di Confesercenti, possono contribuire in maniera concreta al rilancio della nostra rete commerciale in sinergia con le nuove attività che stanno nascendo sulle Madonie, a cominciare dalla riapertura degli impianti di Piano Battaglia che necessitano di un forte sostegno in termini di ricettività e promozione”.
Il protocollo, alla cui firma erano presenti anche il direttore di Confesercenti Palermo Michele Sorbera e il coordinatore regionale di Assoturismo Salvatore Basile, prevede la realizzazione di studi e ricerche applicati alla natura e la progettazione di soluzioni idonee a un corretto sviluppo delle infrastrutture e dei mezzi di trasporto per un uso rispettoso e consapevole del territorio, con la possibilità di attrarre nuovi flussi turistici in periodi di bassa stagione. In quest’ottica, Confesercenti Palermo e l’Ente Parco intendono promuovere momenti di informazione e formazione ambientale, in collaborazione con le associazioni ambientalistiche locali, le scuole e altri enti che si occupano di attività turistiche culturali e commerciali.
“La Sicilia ha dei tesori inestimabili, spesso però poco conosciuti o poco sostenuti da politiche di sviluppo – aggiunge Attinasi – per questo motivo il protocollo d’intesa firmato ieri può rappresentare una svolta per le Madonie. Ringrazio il presidente Pizzuto della disponibilità e della sensibilità sul tema, sono sicuro che questo percorso ci porterà lontano e farà del bene a questo straordinario territorio”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]