martedì, Novembre 24
Shadow

Ambiente

Rifiuti, tecnici in azione per la bonifica di 511 discariche

Rifiuti, tecnici in azione per la bonifica di 511 discariche

Ambiente
La Regione passa ai raggi X le 511 vecchie discariche sparse nell'Isola per arrivare alla definitiva chiusura. Dopo aver avviato interventi urgenti su alcune discariche ritenute più pericolose, il governo Musumeci entra adesso nel dettaglio delle singole aree per esaminarle e definire i lavori che si riterranno necessari. La Regione sta agendo in via sostitutiva dei Comuni competenti che, non avendo risorse tecniche ed economiche, dopo decenni non hanno ancora provveduto. Il massiccio intervento sarà realizzato grazie alla collaborazione con l’Ingv, l’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia e il dipartimento di Ingegneria civile edile e ambientale dell’Università La Sapienza di Roma, enti attrezzati per questo tipo di attività. Per questo primo lavoro di monitoraggio è dispon...
L’associazione Suolo e Salute compie 50 anni

L’associazione Suolo e Salute compie 50 anni

Ambiente
Cinquanta anni fa, esattamente il 31 marzo 1969, nasceva, grazie a Francesco Garofalo, fitopatologo, docente dell’Università di Torino, la prima associazione italiana “Suolo e Salute”, impegnata nella divulgazione e nella promozione del metodo organico-minerale in agricoltura, dal quale il biologico ha avuto origini. Una vera “cattedra ambulante” per diffondere tra gli agricoltori questo metodo di coltivazione che, in quel periodo, sembrava un’idea visionaria e che oggi rappresenta non solo un metodo di coltivazione, regolamentato ed affermato, ma uno stile di vita ed un orientamento culturale per un gran numero di consumatori che riconoscono il biologico come “la giusta visione” che guarda alla sostenibilità ambientale e ad un’alternativa produttiva valida per le aziende agricole e le...
A Palermo Human Flows, un dialogo sul futuro dei flussi di mobilità

A Palermo Human Flows, un dialogo sul futuro dei flussi di mobilità

Ambiente
Pochi giorni all’inizio di “Human Flows: prospettive di mobilità sostenibile”, iniziativa patrocinata dalle Nazioni Unite e organizzata dal laboratorio di design Push in collaborazione con il Comune di Palermo, per promuovere un dialogo sul futuro dei flussi di mobilità di individui che si spostano verso Palermo o che da Palermo raggiungono altre mete in Italia e nel mondo. L’evento è uno dei 59 Urban Thinkers Campus selezionati da UN Habitat per il 2019. Dal 14 al 16 novembre si svolgeranno tre sessioni pomeridiane aperte al pubblico e ospitate in tre luoghi cruciali della mobilità cittadina: giovedì 14 novembre dalle 17 alla sala conferenze Monsignor Bruno al Porto di Palermo con un dibattito su diritti e leggi, toccando anche il tema dei flussi migratori con l’intervento della portav...
Mafia, le mani della stidda sul riciclaggio della plastica nel ragusano

Mafia, le mani della stidda sul riciclaggio della plastica nel ragusano

Ambiente, Economia e Giustizia
Le mani dell’organizzazione mafiosa denominata Stidda sul riciclaggio della plastica utilizzata per la copertura delle serre. Lo hanno scoperto delle squadre mobili di Ragusa e Catania che hanno eseguito l’operazione plastic free. Quindici gli arrestati ma anche sequestri preventivi di aziende nel settore del riciclo plastiche. Le indagini, avviate nel 2014, coordinate dalla Direzione distrettuale antimafia di Catania hanno permesso di scoprire un vasto traffico illecito di rifiuti su cui avrebbe puntato uno degli arrestati eccellenti: Claudio Carbonaro, già pentito, reo confesso di 60 omicidi, tornato in libertà 4 anni fa. Secondo l'accusa, Carbonaro stava riorganizzando il clan con un 'tagliò meno sanguinario e più imprenditoriale puntando sullo smaltimento della plastica delle serre....
Plastic free, Cordaro: “Bene direttiva Ue”

Plastic free, Cordaro: “Bene direttiva Ue”

Ambiente
L’Assessore del Territorio e dell’Ambiente Totò Cordaro accoglie con soddisfazione la imminente pubblicazione della Direttiva U.E. (plastic free) che, dal 2021, vieta in tutt’Europa l’uso di prodotti monouso in plastica e ricorda che la Regione Siciliana è oggi all’avanguardia – sia a livello nazionale che europeo – nelle politiche di contrasto all’uso delle materie plastiche con azioni concrete e virtuose. “I tre Capodogli spiaggiati rinvenuti in Sicilia in questi giorni sono un monito a proteggere il nostro ecosistema prima che sia troppo tardi. Con una circolare emanata nel dicembre scorso – dichiara l’Assessore Cordaro - la Sicilia ha compiuto un salto di qualità epocale sulle politiche di contrasto all’uso della plastica, causa significativa del deterioramento dell’ambiente e...
Regione siciliana, la scure di Musumeci sulla commissione Via

Regione siciliana, la scure di Musumeci sulla commissione Via

Ambiente, Primo piano
Sostituire con urgenza la Commissione che a Palermo si occupa della valutazione d’impatto ambientale. Lo ha deciso il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci, che ha chiesto all’assessore per l’Ambiente Toto Cordaro di avviare subito le procedure per il rinnovo dell’importante e strategico organismo. “Serve respirare aria nuova - ha commentato il governatore - e non mi riferisco solo ai tempi di attesa per le pratiche, ancora lunghi malgrado i progressi registrati nell’ultimo anno. Ringrazio gli attuali componenti e il presidente per il lavoro fatto. Quella Commissione ha bisogno di tecnici che considerino il loro compito un umile servizio e non un potere. Tecnici che considerino il trascorrere del tempo come una calamità e non un'opportunità. Voglio una Commissione che lavo...
Il Parco più bello d’Italia? E’ a Roma. Ecco la classifica di Holidu

Il Parco più bello d’Italia? E’ a Roma. Ecco la classifica di Holidu

Ambiente
C’è il Parco dell’Alcantara in provincia di Messina e c’è il Parco della Salute Livia Morello a Palermo e ovviamente, sempre a Palermo, il Giardino Inglese.  Ma il Parco più bello d’Italia è’ a Roma. A stabilirlo una classifica stilata da Holidu, il motore di ricerca per case vacanze leader a livello mondiale che ha pubblicato la classifica delle 10 oasi urbane più belle d’Italia.  I Parchi e le Oasi urbane della Sicilia si trovano nella parte bassa della classifica che è stata elaborata a partire dai dati estratti da Google a febbraio 2019, considerando 334 parchi italiani selezionati. I parchi sono stati ordinati per valutazione e numero di recensioni. Non sono stati considerati parchi con meno di 100 recensioni su Google, giardini botanici, zoo, riserve naturali, parchi divertimento, pa...
Direttiva UE plastica: a rischio chiusura 30 aziende italiane con 3000 addetti

Direttiva UE plastica: a rischio chiusura 30 aziende italiane con 3000 addetti

Ambiente, Primo piano
Con l’entrata in vigore della direttiva UE sulla plastica monouso rischiano la chiusura trenta aziende italiane della filiera della plastica che danno impiego complessivamente a 3.000 addetti. L’allarme viene lanciato dal movimento ecologista europeo Fare Ambiente insieme a 7 associazioni di categoria e consorzi tra cui Unionplast (Federazione Italiana Gomma Plastica), Corepla (Consorzio Nazionale per la raccolta e il riciclo e il recupero degli imballaggi in plastica), Confida (Associazione Italiana Distribuzione Automatica): “La nuova normativa – spiega Vincenzo Pepe, Presidente di Fare Ambiente - non inciderà, se non in minima parte, sul problema ambientale. Infatti il 90% della plastica presente negli oceani proviene da dieci fiumi extra-europei, come dimostrano i dati del Programma Am...
Concessioni demaniali marittime, apprezzamento di Confesercenti per riforma

Concessioni demaniali marittime, apprezzamento di Confesercenti per riforma

Ambiente
Più sicurezza per i bagnanti, più controllo del territorio, più certezza per le imprese e più occupazione. Il decreto sulle nuove linee guida per il rilascio delle concessioni demaniali marittime emanato dall’assessorato regionale al Territorio e Ambiente piace agli imprenditori di settore: tra i vantaggi la semplificazione delle procedure e la riduzione da 100 metri a 25 della distanza minima fra le concessioni di nuova previsione e una di minimo 10 metri nei casi in cui risulti ridotta la dimensione della spiaggia. Un apprezzamento in tal senso arriva da Confesercenti Fiba Sicilia che sottolinea la celerità con la quale arriva il provvedimento, frutto di un intenso lavoro di concertazione tra Assessorato e associazioni di categoria. Molto importante risulta la semplificazione delle proce...
Sicindustria Ragusa e Conai: su rifiuti aziendali e imballaggi la parola d’ordine è riciclo

Sicindustria Ragusa e Conai: su rifiuti aziendali e imballaggi la parola d’ordine è riciclo

Ambiente
Orientare le scelte dei produttori e incoraggiare l’utilizzo di materiali agevolmente riciclabili in rispondenza agli orientamenti comunitari di riduzione della produzione di rifiuti e, al tempo stesso, spingere al massimo il recupero e riciclo dei materiali. È su questo che si è focalizzata l’attenzione del Focus gestione dei rifiuti aziendali e degli imballaggi, organizzato da Sicindustria Ragusa in collaborazione con il Consorzio Conai. Da quest’anno, tra l’altro, la normativa prevede la diversificazione del contributo che i produttori, i commercianti, gli utilizzatori verseranno al Conai per la gli imballaggi in plastica. Nello specifico sono state individuate tre fasce di contribuzione che premiano i produttori di plastica facilmente riciclabile e caricato con un contributo di import...
Regione siciliana, via libera in commissone alla legge plastic free

Regione siciliana, via libera in commissone alla legge plastic free

Ambiente
La Sicilia sarà la prima regione d’Italia a dotarsi di una legge "Plastic Free". Vengono introdotte misure volte a favorire la riduzione dell'utilizzo di materiale plastico, soprattutto sulle spiagge. Il disegno di legge presentato dal deputato Giampiero Trizzino (M5S) è stato varato stamattina dalla Commissione Ambiente, territorio e mobilità. Dopo il passaggio in Commissione Bilancio, potrà approdare in Aula per l’approvazione finale. Un provvedimento che introduce il divieto per la Regione, gli enti regionali, istituti ed aziende soggette alla vigilanza della Regione di utilizzare contenitori e stoviglie monouso non biodegradabili per la somministrazione degli alimenti o bevande nelle mense, nei luoghi pubblici di propria competenza, macchinette in comodato, nei bar-ristoranti inter...
Rifiuti: domani a Palermo ecoforum di Legambiente. Apre Nello Musumeci

Rifiuti: domani a Palermo ecoforum di Legambiente. Apre Nello Musumeci

Ambiente
Il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci aprirà domani alle 9.30 il secondo “EcoForum” regionale sui rifiuti e l’economia circolare promosso da Legambiente Sicilia. Insieme al governatore dell'Isola, ai Cantieri Culturali della Zisa di Palermo, ad avviare la giornata d’incontro sui temi ambientali sarà il presidente regionale di Legambiente Gianfranco Zanna, il presidente del Conai Giorgio Quagliuolo e il coordinatore del progetto “Sicilia Munnizza Free", Tommaso Castronovo. Cinque le sessioni di confronto tra associazioni e istituzioni: la prima sulla gestione industriale per il ciclo virtuoso dei rifiuti in Sicilia; la seconda dedicata ai distretti dell’Economia Circolare; la terza sul Piano rifiuti e governance; la quarta dedicata alla campagna "Plastic Free"; la quinta e...
Energie Rinnovabili, a Petralia Sottana due giorni dedicati ai vantaggi dall’utilizzo di biomassa forestale

Energie Rinnovabili, a Petralia Sottana due giorni dedicati ai vantaggi dall’utilizzo di biomassa forestale

Ambiente
Nell’ambito dei lavori del Progetto Europeo ForBioEnergy si svolgerà a Petralia Sottana il 4 e 5 aprile il “Local community targeted event”, una due giorni organizzata dal Comune di Petralia Sottana, dedicata allo studio ed alla valorizzazione della biomassa forestale residuale ed a cui parteciperanno istituzioni, imprese ed esperti del settore, accademici, associazioni ed enti no profit. ForBioEnergy è un importante progetto europeo finanziato nell’ambito del Programma di Cooperazione Territoriale Europea Interreg/MED 2014-2020 al fine di Promuovere strategie a basse emissioni di carbonio ed aumentare la quota delle fonti energetiche locali rinnovabili nei territori dell’area MED. Il Partenariato, di cui fanno per l’Italia: il Dipartimento dello Sviluppo Rurale e Territoriale de...
Economia circolare, come ottimizzare il riutilizzo degli scarti aziendali

Economia circolare, come ottimizzare il riutilizzo degli scarti aziendali

Ambiente
“Progettare” gli scarti aziendali per incrementarne il riutilizzo. È questo l’obiettivo del progetto “PROPER Umbria” (PROgetto Pilota per l’Efficienza delle Risorse), condotto da ENEA in collaborazione con Sviluppumbria e la multinazionale Meccanotecnica Umbra che si è resa disponibile alla sperimentazione pilota. “Il progetto si basa sulla diagnosi delle risorse, similmente a quanto fanno le aziende in campo energetico per stabilire quali interventi occorrono per migliorare l’efficienza”, spiega Laura Cutaia, la responsabile del laboratorio ENEA “Valorizzazione delle risorse”, che coordina il progetto PROPER Umbria. La metodologia sviluppata nell’ambito del progetto consiste in una mappatura delle materie prime e dei materiali utilizzati nei processi produttivi, a seguito della qual...
Regione, 6 milioni ai Comuni per assumere esperti nel risparmio energetico

Regione, 6 milioni ai Comuni per assumere esperti nel risparmio energetico

Ambiente
I Comuni siciliani aderiscono in massa alla chiamata della Regione per ridurre le emissioni inquinanti e i consumi energetici. Sono 353 gli enti locali che hanno presentato istanza di contributo per assumere un energy manager, figura che avrà il compito di redigere un piano e guidare le amministrazioni alla riduzione delle emissioni del 40 per cento entro il 2030. Il bando del dipartimento regionale dell'Energia ha stanziato 6 milioni di euro e ha fissato la ripartizione delle somme in base al numero degli abitanti e alla dimensione dei Comuni, con importi che vanno dai 10 mila euro di Roccafiorita e gli 82 mila di Palermo. Il bando è stato pubblicato lo scorso ottobre ed è stato prorogato a gennaio con un boom di domande. Dopo la verifica di ammissibilità, i Comuni potranno iniziare a...
Rifiuti, la Regione siciliana accelera sul compostaggio domestico

Rifiuti, la Regione siciliana accelera sul compostaggio domestico

Ambiente
Il governo Musumeci punta a rilanciare il compostaggio domestico, che consente di utilizzare l’umido prodotto in casa per creare compost per uso agricolo e ridurre la quantità di organico da portare negli impianti. Un atto di indirizzo dell’assessore regionale all’Energia e servizi di pubblica utilità, Alberto Pierobon, inviato a tutti i sindaci siciliani, chiarisce le modalità gestionali e organizzative ricordando criteri e regole da seguire. È invece in pubblicazione un bando da 16 milioni che finanzierà i Comuni per l’acquisto di macchinari per realizzare il compost anche nell’ambito di organismi collettivi quali condomini, associazioni, consorzi, società non industriali o altre forme associative di diritto privato che intendono intraprendere un'attività di compostaggio di comunità. Pe...
Fisco: operativi i siti ENEA 2019 per invio documentazione ecobonus e bonus casa

Fisco: operativi i siti ENEA 2019 per invio documentazione ecobonus e bonus casa

Ambiente
Sono operativi da oggi i siti ENEA 2019 per la trasmissione dei dati per gli interventi di risparmio energetico con fine lavori nel 2019 che possono beneficiare dei cosiddetti ecobonus e/o bonus casa. I siti sono entrambi raggiungibili dalle pagine detrazionifiscali.enea.it e acs.enea.it o dalla home page ENEA enea.it. Sarà possibile inviare la documentazione degli interventi che accedono alle detrazioni fiscali per riqualificazione energetica del patrimonio edilizio esistente (ex legge 296/2006) con incentivi del 50%, 65%, 70%, 75%, 80% e 85% (https://ecobonus2019.enea.it) e degli interventi di risparmio energetico e utilizzo di fonti rinnovabili (ex art.16 bis del DPR 917/86) che usufruiscono delle detrazioni fiscali per le ristrutturazioni edilizie (https://bonuscasa2019.enea.it). ...
Una nuova area marina protetta in provincia di Ragusa

Una nuova area marina protetta in provincia di Ragusa

Ambiente
In provincia di Ragusa potrebbe nascere la 28esima Area Marina Protetta d’Italia. Il condizionale è d’obbligo e sono le stesse Istituzioni che hanno presentato la proposta di progetto a mettere le mani avanti sui tempi: “ricordiamoci –dicono- l’iter relativo al “Parco Nazionale degli Iblei” (se ne parla da trent’anni e ancora non è stato istituito). Il rischio è che intanto che l’iter burocratico si faccia strada l’area subisca dei mutamenti e che possa essere, come purtroppo spesso accade, deturpata e violentata. Intanto la Provincia regionale di Ragusa, in sinergia con i comuni di Ragusa e Scicli, ha promosso un primo incontro con pescatori, tecnici e cittadini, per presentare la prima proposta del progetto. Il risultato finale si può tradurre nella consapevolezza che l’iniziativa è i...
Rifiuti, accordo tra Regione siciliana e Conai per la differenziata

Rifiuti, accordo tra Regione siciliana e Conai per la differenziata

Ambiente
Catania al 9,18 per cento, Palermo e Messina di poco al di sopra del 14 per cento. I Comuni più virtuosi sono: Giardinello, nel Palermitano e Zafferana Etnea, nel Catanese, con oltre il 79 per cento mentre Catenanuova, Cerami e Sperlinga, nell'Ennese, sono ancora ferme a zero. I dati sulla raccolta differenziata, gli ultimi finora a essere stati ufficialmente certificati, sono aggiornati al 31 dicembre 2017 e fotografano una situazione critica. Da qui la necessità per la Regione Siciliana di tentare di imprimere una sterzata al servizio affidandosi al Conai con il quale è stata raggiunta un'intesa per lo sviluppo e il potenziamento della raccolta differenziata dei rifiuti d'imballaggio: vetro, plastica, carta, legno, acciaio e alluminio. L'Accordo di programma è stato siglato nella sala...
Sicilia, piano paesaggistico: trenta sindaci del palermitano scrivono a Musumeci

Sicilia, piano paesaggistico: trenta sindaci del palermitano scrivono a Musumeci

Ambiente
Una richiesta urgente di incontro è stata inviata questa mattina da trenta Comuni del comprensorio Termini - Madonie e dall’Ente Parco delle Madonie al presidente della Regione, Nello Musumeci, all'assessore ai Beni Culturali, Sebastiano Tusa e alla soprintendente dei Beni Culturali di Palermo, Lina Bellanca. I Sindaci del palermitano chiedono un incontro immediato per discutere il Piano paesaggistico della Regione perché “partendo da una analisi sbagliata - si legge nel documento - tale piano propone di estendere a dismisura le zone di inedificabilità assoluta e rendere più stringenti i divieti e le prescrizioni all’interno delle aree soggette a vincolo paesaggistico”. Nella lettera, i sindaci evidenziano inoltre un altro grave problema del nuovo Piano paesaggistico “poiché esso discen...