Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Pesca, Giuffrida: “No a nuovi obblighi per i pescatori siciliani”



Le raccomandazioni dell´ICCAT, alcune tra l’altro risalenti al 2008, anche se condivisibili nel loro obiettivo generale di regolare l´attività e rendere sostenibile la pesca, rischiano di imporre nuovi e sempre più insostenibili obblighi ai nostri pescatori che già da anni vivono una profonda crisi. Per questo io ho votato NO al provvedimento che oggi l’aula di Strasburgo ha approvato”. Lo dichiara Michela Giuffrida, parlamentare europeo, spiegando il suo voto negativo alla proposta della Commissione europea che prevede la trasposizione nell’ordinamento europeo di 28 raccomandazioni dell’ICCAT, la Commissione Internazionale per la Conservazione dei Tunnidi Atlantici.

“Credo che sia necessario fare molta attenzione quando prendiamo decisioni così importanti che potrebbero avere gravi ripercussioni sul settore della pesca – continua Giuffrida – perché prima di accogliere nuove norme dovremmo essere in grado di assicurare efficaci tutele. Prima di tutto, in sede di assegnazione delle possibilità di pesca, gli Stati membri dovrebbero distribuire equamente le quote nazionali tra i vari segmenti di flotta, tenendo conto in particolare della pesca tradizionale e artigianale, evitando dunque gli squilibri nella distribuzione delle quote tra piccoli pescatori e grandi armatori monopolisti del mare. In più – sottolinea l’eurodeputato siciliano – sarebbe necessario predisporre incentivi per i pescatori che, con notevoli sforzi economici, impiegano attrezzi da pesca selettivi o che utilizzano tecniche di pesca con un ridotto impatto ambientale. Terzo, ma non ultimo, le raccomandazioni dell’ICCAT dovrebbero essere osservate anche dai Paesi extra europei, con cui condividiamo le risorse, per evitare che le limitazioni imposte ai nostri pescatori vengano vanificate dall’operato di chi non è membro Ue. Servono, in definitiva, controlli efficaci per evitare che i nostri pescatori siano in una situazione di svantaggio di competitività. Solo con queste garanzie potranno sentirsi tutelati – e non vessati – dalle politiche europee.

Il voto contrario di oggi – conclude Giuffrida – è anche un segnale di opposizione alle ultime decisioni della Commissione europea in merito alla distribuzione delle quote per il pesce spada tra Stati Membri che, se confermate, dovrebbero attribuire all’Italia 3.700 tonnellate, cioè oltre 500 tonnellate in meno rispetto alla quota attesa”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]