Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Rigenerazione urbana, Palermo prepara gli interventi



La Giunta Comunale, nel corso di alcuni incontri avuti anche con gli Uffici preposti, ha valutato gli interventi da proporre in attuazione del DPCM del 21 Gennaio 2021 che prevede l'”Assegnazione ai Comuni di contributi per investimenti in progetti di rigenerazione urbana volti alla riduzione di fenomeni di marginalizzazione e degrado sociale”. Il Decreto finanzia, infatti, interventi triennali, fino al 2034, che possono essere singole opere pubbliche o insiemi coordinati di interventi anche ricompresi nell’elenco delle opere incompiute, volti a migliorare la qualità del tessuto sociale e del decoro urbano (compresa la demolizione di opere abusive realizzate da privati). Il Comune di Palermo può concorrere fino a 20 milioni di euro.

Rigenerazione urbana

Gli interventi per i quali si è già dato impulso agli uffici di predisporre la documentazione necessaria per avanzare la relativa istanza sono:

1) Ripristino dell’approdo della Tonnara Bordonaro a Vergine Maria (per un importo di 1,6 milioni euro circa);

2) Contratto di fiume e di costa Oreto, interventi prioritari per la fruizione sicura e sostenibile della foce e della costa (13,5 milioni euro circa)

3) Interventi per la riqualificazione urbana nel quartiere Uditore, Passo di Rigano, la realizzazione di un giardino pubblico nell’area compresa tra via Leonardo da Vinci e le vie Ruggeri, De Grossis, Di Blasi, Politi (Parco Villa Turrisi) (circa 6 milioni euro);

La Giunta ha, altresì, avviato le procedure per l’inserimento nel Programma PON REACT, di più immediata attuazione (i lavori vanno completati entro il 2023), dei seguenti due interventi:

1) Riqualificazione del lungomare di Barcarello (circa 4,3 milioni circa);

2) Costa dell’Addaura, interventi di valorizzazione e di rigenerazione ambientale e paesaggistica (1 milione circa).

Il sindaco Leoluca Orlando, a nome dell’intera Giunta, evidenzia la rilevanza della scelta operata che, nell’insieme, propone una serie di interventi che mirano alla riqualificazione della costa palermitana.”Si procede con determinazione – dichiara Orlando – verso la riappropriazione del rapporto città – mare, un rapporto antico ma sempre vivo nel cuore dei nostri concittadini. Abbiamo anche dato risalto, come è doveroso, alla voce delle Associazioni che vivono nei territori interessati e che vogliono valorizzare la tutela ambientale e storico – culturale delle loro borgate. Con l’intervento relativo al Parco Villa Turrisi – continua Orlando – si concretizza invece un altro importante passo del percorso che condurrà alla definitiva realizzazione dell’opera. Anche in questo caso si concretizza un’intensa e forte collaborazione con le Associazioni e i cittadini che puntano alla riqualificazione del quartiere Uditore Passo di Rigano con una forte impronta verde”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]