Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

A Novembre a Palermo varo della nave militare per il Qatar



Sarà varata a Novembre la nuova unità navale costruita nel cantiere di Palermo. Si tratta di una unità anfibia chiamata Lpd Landing Paltform Dock commissionata nell’ambito del programma di acquisizione navale del Qatar e costruita interamente nella struttura palermitana. I lavori, informano i sindacati, avrebbero potuto concludersi prima ma sulla unità sono state richieste delle modifiche di lavorazione che hanno fatto scivolare la data del varo. «Come sempre”, dice Francesco Foti, segretario della Fiom di Palermo, “i lavoratori dimostrano di possedere un’alta professionalità su tutte lavorazioni: costruzioni, trasformazioni e riparazioni. I lavori sulla nave militare sono quasi al termine. Anzi, continueranno per qualche altro mese, perché dal Qatar sono stati notati i notevoli progressi sulla costruzione e hanno chiesto ulteriori modifiche”. “Il nostro auspicio”, conclude il sindacalista, “è che Fincantieri continui a fare arrivare costruzioni di intere navi nello stabilimento palermitano”. L’unità LPD è progettata in accordo al regolamento RINAMIL (regolamento per la classificazione delle navi militari) per garantire collegamenti terra-aria-marini estremamente efficienti. Sarà altamente flessibile e in grado di svolgere diversi tipi di compiti, dagli interventi umanitari al supporto delle forze armate e alle operazioni di terra. La nave avrà una lunghezza di circa 143 metri, una larghezza di 21,5 e potrà ospitare a bordo circa 550 persone. Sarà dotata di due rampe carrabili e di un bacino interno allagabile in grado di ospitare un mezzo da sbarco LCM (Landing Craft Mechanized) pronto all’uso che può anche essere disposto sul ponte del garage e può essere dispiegato utilizzando un sistema di gru. Il ponte di volo è inoltre dimensionato per ospitare l’elicottero NH90. L’unità in lavorazione a Palermo fa parte di una commessa per la marina del Qatar: a luglio a Muggiano (La Spezia) è stato consegna il pattugliatore (OPV – Offshore Patrol Vessel) “Sheraouh”, la seconda unità della classe commissionata a Fincantieri dal Ministero della Difesa del Qatar nell’ambito di un programma di acquisizione navale che ha un valore complessivo di quasi 4 miliardi di euro e prevede, oltre ai 2 OPV, 4 corvette della lunghezza di oltre 100 metri e la landing platform dock dello stabilimento palermitano. Il pattugliatore “Sheraouh”, al pari del gemello “Musherib”, consegnato nel gennaio 2022, è stato progettato in accordo al regolamento RINAMIL for Fast Patrol Vessel (FPV) ed è un’unità altamente flessibile con capacità di assolvere a molteplici compiti che vanno dal pattugliamento, al ruolo di nave combattente. Ha una lunghezza di circa 63 metri, una larghezza di 9,2 metri, una velocità massima di 30 nodi, e può ospitare a bordo 38 persone di equipaggio. Alla cerimonia di impostazione del cantiere che si è tenuta nello scorso maggio a Palermo, hanno partecipato il Brig. Ahmad Al Hammadi, Qatari Emiri Naval Forces Head of Project Control OfficeItaly, e, per Fincantieri, Marcello Giordano e Umberto Aloi, rispettivamente Direttore dello stabilimento del capoluogo siciliano e Responsabile Programmi Export.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]