Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Accordo tra Sicindustria e Ctrip per portare in Sicilia più turisti cinesi



La Sicilia punta sui turisti cinesi. E questa volta non è un slogan o una dichiarazione programmatica: martedì a Palermo, nella sede dell’assessorato regionale al Turismo, sarà firmato un protocollo d’intesa sulla cooperazione turistica tra il gigante del travel cinese Ctrip e Sicindustria, con lo scopo di incrementare i flussi turistici bilaterali e promuovere la Sicilia come meta turistica nel mercato cinese del turismo in uscita, mercato in crescita progressiva e dai ritmi sempre più veloci. Ctrip è la più grande agenzia di viaggi online dell’Asia: un gigante del settore con 40 mila dipendenti tra Shangai e altre 13 sedi, un fatturato complessivo di 88 miliardi.

A presentare l’accordo saranno Bo Sun, Chief Marketing Officer (CMO) di Ctrip, e Alessandro Albanese, Rappresentante Legale di Sicindustria, alla presenza di Michele Geraci, Sottosegretario di Stato al Commercio Internazionale e all’Attrazione degli Investimenti presso il Ministero dello Sviluppo Economico, Gaetano Armao, Vice-Presidente della Regione Siciliana, e Manlio Messina, Assessore regionale al Turismo, Sport e Spettacolo.

“Siamo entusiasti di questa collaborazione con la Sicilia – ha spiegato al quotidiano La Stampa il direttore marketing di Ctrip Bo Sun – e non vediamo l’ora di lavorare più da vicino con l’industria turistica italiana. L’Italia è già una delle destinazioni più popolari per il crescente mercato del turismo cinese in uscita. Nel 2016 i turisti cinesi hanno contribuito con 261 miliardi di dollari all’economia globale e nel 2017 150 milioni di turisti cinesi hanno viaggiato all’estero”.

Per quanto riguarda la Sicilia Bo Sun spiega: “Dai ristoranti agli artigiani locali, tutte le aree dell’economia locale siciliana trarranno vantaggio dell’essere parte di questa importante operazione. Con l’avvicinarsi del 2020, Anno del turismo e della cultura tra Cina e Italia, ci sono grandi opportunità per soluzioni di marketing legate a tante destinazioni molto affascinanti. Non vediamo l’ora di portare più turisti cinesi in Sicilia e sperimentare tutto ciò che c’è di bello: dai resort alle spa, itinerari enogastronomici, itinerari d’arte e storia e naturalistici”.

Ctrip, oltre a promuovere il prodotto Sicilia sui social, non esclude la possibilità di istituire un nuovo collegamento diretto Pechino-Palermo: i cinesi potrebbero investire in nuove strutture turistiche. L’obiettivo dichiarato dell’intesa che sarà firmata martedì è di raddoppiare nel giro di un anno il numero di turisti che visitano la Sicilia che per il momento intercetta solo il 2% del flusso di turisti cinesi in Italia: “L’anno scorso ne sono arrivati 3,5 milioni con 5 milioni di pernottamenti – spiega il sottosegretario Michele Geraci – e questo ha fatto del nostro Paese la prima destinazione europea per i loro viaggi”.

Spiega Alessandro Albanese, vicepresidente vicario di Sicindustria: “Quello con Ctrip è un accordo strategico per tutto il tessuto economico siciliano. Il link tra la Sicilia e un mercato potenziale come quello del turismo cinese apre le porte a uno sviluppo che sarà prima di tutto a trazione turistica, ma che coinvolgerà a catena tutte le filiere produttive e industriali siciliane”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]