Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Aeroporti, Comiso: con +52% nelle prime tre settimane di luglio è record per i voli charter



Soaco, la società che gestisce l’aeroporto di Comiso,  comunica che il primo semestre 2017 si è concluso con un incremento dell’11,4% di passeggeri dei voli charter rispetto al periodo analogo del 2016. Un dato che migliora ulteriormente nelle prime tre settimane di luglio, quando si è registrato un significativo +52% grazie al transito di 6.399 passeggeri nell’Aeroporto di Comiso (nel 2016 furono 4.198).

Uno sguardo complessivo ai primi sei mesi del 2017 vede una flessione del 10% del traffico composto dai voli di linea e da quelli charter. Un dato che esprime particolare criticità nei mesi invernali di gennaio (-24%) e febbraio (-31) a causa della soppressione dei voli da/per Londra e Milano Linate. L’andamento è andato però sensibilmente migliorando, fino a conquistare il segno positivo di giugno, dal mese di marzo, che registra -5%; seguono aprile (-7%); maggio + 0,3% e infine giugno con +1,7%.

 

Pur diminuendo l’offerta dei posti da parte delle compagnie aeree nel semestre allo studio – passati dai 266.125 del 2016 ai 231.413 del 2017 (-13%) – va evidenziato l’aumento delle percentuali di riempimento degli aeromobili, il cosiddetto Load Factor, con un incremento di 2,6 punti percentuali (dall’85% si è passati all’87,6%).

 

Tra le destinazioni internazionali più performanti e con coefficienti di riempimento che superano il 90% troviamo la rotte sulla Germania (Dusseldorf) e sul Belgio (Bruxelles). Il volo da/per Francoforte Hahn (Germania) addirittura nel mese di aprile di quest’anno ha raggiunto un load factor del 95%. Per quanto riguarda i voli nazionali le due destinazioni con coefficienti di riempimento superiore al 90% negli ultimi 4 mesi risultano essere Pisa e Milano Malpensa.

 

“I dati positivi del settore charteristico del primo semestre 2017 di Soaco – commentano il presidente Silvio Meli, in carica dal giugno scorso, e l’amministratore delegato Giorgio Cappello – vanno certamente condivisi con il territorio, le istituzioni, le forze economiche e le associazioni datoriali. Ma i charter, in un periodo limitato dell’anno, non possono da soli sostenere la gestione dell’aeroporto e generare sviluppo e indotto per il territorio. Occorre un impegno comune, uno sforzo condiviso per gestire in maniera sapiente e razionale la necessaria destagionalizzazione dei flussi del turismo. E’ questo il momento propizio: economia favorevole, percezione della Sicilia come “luogo sicuro” per le vacanze e soprattutto di un clima mite anche quando altrove è già autunno. Siamo certi che gli attori istituzionali e le migliori forze imprenditoriali sapranno cogliere questa grande opportunità”.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]