Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Aeroporto di Catania, assemblea dei soci conferma privatizzazione Sac



L’Assemblea dei soci SAC, riunita stamani con il CdA, ha confermato l’intento di proseguire il processo di privatizzazione dell’aeroporto di Catania. Un percorso più volte illustrato su grandi linee ma che oggi fa un passo avanti, con la scelta della modalità di cessione delle quote da parte dei soci.

Tra le varie possibilità presentate all’assemblea dall’amministratore delegato Nico Torrisi è stata preferita quella del trade sale (cioè la cessione a un partner privato selezionato con procedura ad evidenza pubblica). Ipotesi, questa, vista favorevolmente da tutti i soci, previe le opportune verifiche ai fini di un approfondimento legislativo. L’indirizzo è quindi tracciato.

 

All’Assemblea erano presenti tutti i soci: Pietro Agen (Presidente della Camera di Commercio del SudEst Sicilia), Salvo Pogliese, (sindaco di Catania e della Città metropolitana, Carmela Floreno (Commissario del Libero Consorzio Comunale Siracusa) e Giovanni Perino (Irsap). Presente al completo anche il Consiglio di Amministrazione, composto dalla presidente Daniela Baglieri, dall’amministratore delegato Nico Torrisi  e dai consiglieri Rosario Dibennardo Daniela La Porta, e Giovanni Vinci.

Hanno partecipato anche i membri del Collegio sindacale.

 

“Come Camera di commercio siamo sempre stati favorevoli alla privatizzazione, in primis perché apporta capitali al territorio e dà rilancio all’intera Sicilia orientale e secondariamente perché tende a stabilizzare una governance che altrimenti è costantemente soggetta a evoluzioni di carattere politico ed elettorale – dichiara Pietro Agen. La nostra CamCom ha dato disponibilità a vendere una quota della propria partecipazione fino a un massimo del 70%, e io ho mandato di procedere in questo senso”.

 

Più prudente Giovanni Perino, rappresentante di Irsap. “Siamo favorevoli al processo di privatizzazione – dice – ma, ovviamente, occorrerà un confronto con la Regione alla quale l’ente che rappresento deve rispondere”. Sulla stessa linea d’onda la consigliera Carmela Florena (Libero consorzio Siracusa) che ha evidenziato la volontà di procedere con la privatizzazione, previa valutazione di alcuni elementi ancora da approfondire.

 

Di strada obbligata ha parlato il sindaco Salvo Pogliese.  “Innanzitutto – afferma – plaudo ai grandi risultati raggiunti dalla governance dell’aeroporto di Catania negli ultimi anni. Lo scalo cresce da tutti i punti di vista e proprio per questo necessita di investimenti aggiuntivi che in questo momento i soci non sono in condizioni di poter garantire. Credo che la privatizzazione, portata avanti con trasparenza e salvaguardia degli interessi del territorio, sia una strada coerente con quanto fatto in altri grandi aeroporti”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]