Press "Enter" to skip to content

All’Auditorium Rai di Palermo l’InKantu Acustico di Antonio Smiriglia

Serenate, canti di lavoro, canti di mare, ninne nanne, cunti del popolo siciliano, carnascialate. E’ stato un pomeriggio di grande musica. Ma è stato anche un pomeriggio di grande cultura. La nostra cultura fatta di suoni e canti e di ritmi che appartengono al nostro Dna. Protagonisti soprattutto i Cantori della tradizione di Galati Mamertino in un Auditorium Rai a Palermo stracolmo. Un’anteprima siciliana del progetto InKantu Acustico di Antonio Smiriglia che sarà presentato anche il 12 maggio a Milano con uno spettacolo nello Spazio teatro No’Homa Teresa Pomodoro.

Un viaggio nella musica popolare siciliana, quello avviato da Antonio Smiriglia, che si avvale della collaborazione di un gruppo di musicisti impegnati da anni nello studio e nella ricerca nell’ambito della musica popolare siciliana: da Calogero Emanuele (mandolino, mandola e zampogna) a Sebastiano Montagna (chitarra), da Tanino Lazzaro (Fisarmonica) a Fabio Sodano (Flauto, ottavino, friscalettu), da Pino Garufi (Contrabbasso) a Michele Piccione (Chitarra battente, Zampogna a chiave, percussioni) .

Tutti musicisti che hanno maturato esperienze con diverse formazioni (Asteriskos G. Parisi, Taberna Mylaensis, Vinni vu Vinni, Discanto Siculo, I Mandolini dei Nebrodi, I Kunzertu, Rita Botto, Ambrogio Sparagna), oltre a esibizioni e collaborazioni con grandi artisti (Franco Battiato, Francesco De Gregori, Pino Daniele, Rino Gaetano, Banco del Mutuo Soccorso, Lucio Dalla, Eugenio Finardi) e con poeti e scrittori siciliani come Ignazio Buttitta e Vincenzo Consolo.
“Il programma – spiega Antonio Smiriglia – è frutto di ricerca, testimonianze dirette e rielaborazione del repertorio documentato da cultori, ricercatori e etnomusicologi siciliani (Giuseppe Pitré, Alberto Favara, Salomone Marino, Antonino Uccello) ma anche frutto della ricerca sul campo e testimonianze di interpreti delle tradizioni orali affidate a straordinarie voci popolari di cantori e cuntisti”.

(Visited 5 times, 1 visits today)

Be First to Comment

    Lascia un commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

    Breaking News: