Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Amaro Amara chiude in crescita il 2020 e annuncia nuovi investimenti



Rossa Sicily, l’azienda agricola che produce Amaro Amara, l’iconico amaro artigianale di Arance Rosse di Sicilia IGP, prosegue il suo percorso di sviluppo e crescita, nonostante le difficoltà che hanno caratterizzato i mercati nel 2020.

Il corporate brand di Amaro Amaro chiude un 2020 difficile, che non ha però compromesso il trend di crescita, nel 2021 pronti ulteriori investimenti e il lancio sul mercato di nuovi prodotti.

A partire dai primi mesi del nuovo anno l’azienda catanese diretta da Edoardo Strano lancerà sul mercato nuovi spirits e aumenterà gli investimenti in comunicazione e marketing per accrescere ulteriormente la percezione e la reputazione di un marchio diventato nel giro di pochi anni un case study per riconoscibilità e presenza sul mercato degli amari artigianali e per la capacità di trainare l’intero settore agricolo delle arance rosse IGP, nonché uno spirits apprezzato dai mercati internazionali.

Con una produzione di circa 80000 bottiglie, il fatturato di quest’anno di Rossa Sicily sarà di poco superiore ad un milione di euro: a causa dell’emergenza sanitaria, le vendite dell’amaro si sono concentrate sul mercato interno, che ha avuto un incremento del 10% su base annua, mentre l’export ha registrato una flessione attestandosi al 20% sul totale della produzione. Nel complesso la crescita dell’ultimo triennio è del 30%. I paesi serviti sono saliti da 18 a 20: oltre all’Italia i principali mercati per Amaro Amara sono Stati Uniti, Giappone, Cina, Australia e Canada, mentre in Europa le vendite si concentrano in Germania, Svizzera, Belgio e Austria, tutti paesi molto recettivi verso le produzioni agroalimentari artigianali made in Italy di alta fascia. Le vendite nei mercati esteri sono rivolte esclusivamente al canale Ho.Re.Ca.

Nonostante il difficile scenario economico nazionale e internazionale del 2020 l’azienda ha scelto di non posticipare azioni e investimenti legati ad un’ottica di sviluppo e crescita della produzione.

“Da una crisi nasce sempre un’opportunità: è questo il mantra che ci siamo ripetuti in questo difficile 2020 – spiega Edoardo Strano, founder e ideatore del marchio Rossa Sicily e Amaro Amara. Abbiamo sfruttato questi mesi di emergenza sanitaria per pianificare e costruire azioni che ci consentiranno di ripartire più forti di prima quando la crisi sarà passata”.
Recente il lancio di Amara Caroni, una preziosa edizione limitata del liquore di Arance Rosse di Sicilia IGP, affinato per dodici mesi nelle botti del pregiato rum Caroni. Alle 386 bottiglie del primo imbottigliamento se ne aggiungeranno a marzo 2021 altre 1638, verranno inserite nel catalogo delle edizioni speciali di Velier e saranno distribuite su segmenti medio alti di mercato, tra cui ristoranti gourmet, enoteche selezionate e spirits shop. L’obiettivo dell’operazione, spiegano dall’azienda, è quello di rafforzare ulteriormente la percezione di Amara come premium spirit.

Amara è l’unico amaro siciliano artigianale ottenuto da agrumi con tracciabilità di filiera e certificato dal Consorzio di Tutela Arancia Rossa di Sicilia IGP, un prodotto agricolo a tutti gli effetti. La filosofia dell’azienda è infatti quella di raccontare attraverso un prodotto artigianale di grande piacevolezza un intero territorio. Per rafforzare questo focus nei primi mesi del prossimo anno arriveranno sul mercato una gamma di premium spirits accompagnati da un nuovo marchio identitario e legati alle produzioni frutticole stagionali tipiche del territorio etneo.

“Vogliamo sempre di più essere protagonisti del rilancio del nostro territorio – continua Edoardo Strano – vogliamo farlo aumentando la presenza sul mercato nazionale e internazionale dei nostri prodotti, che con la loro versatilità, raccontano la nostra terra in modo autentico e contemporaneo. La nostra volontà è quella di fare del nostro brand un ambasciatore della storia, della tradizione e le specificità produttive dell’Etna, un territorio straordinario non soltanto per gli eccezionali vini conosciuti in tutto il mondo ma anche per un’agricoltura ingegnosa e proficua”.

Nel 2021 gli investimenti punteranno a lanciare nuovi prodotti, crescerà anche il budget dedicato alla promozione, alla comunicazione e al marketing con l’ingresso in azienda di nuove figure professionali.

“Nei prossimi anni ci impegneremo a raggiungere nuovi mercati e aumentare la reputazione globale del nostro brand – conclude il founder di Amara – raccontando la sua peculiarità di prodotto agricolo e legandolo indissolubilmente alla promozione del nostro territorio. Inoltre, sono già in progress progetti speciali che puntano ad aumentare la sostenibilità ambientale e la tutela del nostro paesaggio produttivo”.
Nei prossimi mesi verranno impiantati nuovi ettari di agrumeti con le varietà Tarocco Gallo, Tarocco Nocellara e Meli, con l’obiettivo di accrescere la produzione di Amara.

Tra gli obiettivi a lungo termine per Rossa Sicily è previsto un investimento di diversificazione importante che aprirà l’azienda diretta da Edoardo Strano al settore dell’hospitality di lusso. Il progetto è quello di completare il restauro della grande masseria, magnifico esempio delle antiche case padronali etnee e destinarlo ad una dimora di charme con sette suite. Questo investimento strategico a lungo termine, guarda alla crescita della brand experience e punta ad integrare ricettività di lusso e un programma di vere e proprie esperienze dall’agrumeto alla bottiglia, che comprendono tour e visite guidate che porteranno gli ospiti alla scoperta della filosofia e del processo produttivo di Amara.

Con lo stesso obiettivo nel 2021, restrizioni Covid permettendo, sono in programma esclusive degustazioni sensoriali e piccoli eventi destinati ad un pubblico di appassionati e amatori legati al ciclo produttivo stagionale, come la raccolta delle arance e la fioritura della zagara.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]