Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.



Architetti Catania, appello per applicazione norma su certezza pagamenti

«Invitiamo tutti i Comuni della Città Metropolitana, in particolare i loro uffici preposti, e la Soprintendenza ai Beni Culturali e Ambientali di Catania ad applicare tempestivamente le nuove disposizioni sulle “Spettanze dovute ai professionisti per il rilascio di titoli abilitativi o autorizzativi”». L’Ordine degli Architetti PPC di Catania – attraverso le parole del suo presidenteAlessandro Amaro e l’invio di una richiesta ufficiale – lancia il proprio appello a pochi giorni dall’ufficializzazione dell’art. 36 inserito nella Legge Regionale n. 1 del 22/02/2019. Un provvedimento che rende obbligatorio il pagamento del compenso professionale, da parte del committente, agli architetti, ingegneri, geometri, geologi che lavorano per acquisire le diverse comunicazioni, segnalazioni, autorizzazioni, o permessi e depositi, necessari per compiere attività edilizie.
«La Direzione Urbanistica del Comune di Catania e il Genio Civile si sono subito attivati – ha affermato Alessandro Amaro – riteniamo quindi che sia indispensabile l’allineamento di tutti i soggetti coinvolti nella filiera, per una serie di valide e ovvie motivazioni: il reale rispetto della legalità, la lotta all’evasione fiscale, la necessità di garantire un futuro ai giovani professionisti, la naturale remunerazione al lavoro, che senza il dovuto corrispettivo non può definirsi tale».
«Ci appelliamo anche ai nostri iscritti – ha concluso il presidente – perché ci segnalino eventuali disfunzioni nell’applicazione della norma, e affinché producano la documentazione richiesta nel pieno rispetto degli obblighi deontologici. A tal fine, per agevolarli nella loro attività, l’Ordine ha predisposto dei modelli fac-simile di tutta la documentazione obbligatoria per avviare le pratiche di rilascio dei titoli».

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

La Ugri- Servizi per l’Ambiente è un’ azienda palermitana che opera, prevalentemente, con i suoi servizi in tutta la Sicilia, ma che sviluppa attività anche oltre lo Stretto. Lavora sia con il pubblico che con il privato. Ascoltare i bisogni della comunità è la mission con la quale la Ugri affronta il lavoro rivolgendosi alle […]

1 min

Un milione e 100 mila euro per adeguare gli impianti elettrici di tre dighe in Sicilia, tutte nell’Ennese. Lo prevede un bando del dipartimento dell’Acqua e dei rifiuti pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana. In particolare, nella diga Olivo, in contrada Gritti a Piazza Armerina, verranno eseguiti lavori su distribuzione esterna, cabina elettrica, due gruppi […]

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]