Bruno SpA sceglie UniCredit per supportare i propri fornitori


Bruno SpA, primaria realtà imprenditoriale siciliana operante nel retail di elettronica di consumo e socia fondatrice di Euronics Italia, ha attivato in questi giorni grazie alla partnership con UniCredit una innovativa soluzione di dynamic discounting messa a punto dalla fintech FinDynamic.

Lo strumento del dynamic discounting consente alle imprese clienti di UniCredit di ottimizzare il capitale circolante e di supportare efficacemente la propria filiera di fornitori, alleviandone anche eventuali tensioni finanziarie legate alla contingenza.

I programmi di filiera, particolarmente importanti in un sistema produttivo quale quello italiano caratterizzato dalla prevalenza di piccole e medie imprese, si sono evoluti nel tempo, affiancando allo scopo originario di fornire supporto ai principali fornitori anche altre motivazioni, che spaziano dalla responsabilità sociale al miglioramento dei processi aziendali, dal rafforzamento della relazione commerciale tra buyer e fornitore all’ottimizzazione del capitale circolante fino all’efficientamento della tesoreria aziendale. Le imprese sono alla ricerca di soluzioni di gestione del circolante sempre più efficaci e lo sconto dinamico consente loro di offrire ai fornitori, utilizzando la propria liquidità, un pagamento anticipato delle fatture, a fronte di uno sconto che varia dinamicamente in relazione al numero di giorni di anticipo rispetto alla data di pagamento concordata in fattura.

La soluzione messa a punto da FinDynamic, proposta da UniCredit e adottata ora anche da Bruno Spa consente alle imprese di visualizzare le fatture all’interno di una piattaforma web o mobile e di selezionare in modo semplice quelle per il pagamento anticipato.

Salvatore Malandrino, Regional Manager Sicilia di UniCredit, ha dichiarato: “Nell’attuale contesto di difficoltà e di incertezza, rafforzare il legame con i fornitori rappresenta un importante vantaggio competitivo, Inoltre, per le aziende della filiera, avere la possibilità di anticipare l’incasso a fronte di un piccolo sconto permette di garantire un adeguato livello di liquidità. Attraverso la collaborazione con FinDynamic, tra le soluzioni che offriamo ai nostri clienti per la gestione della filiera c’è il dynamic discounting”.

Claudia Andronico, AD Bruno S.p.A, ha dichiarato: “In virtù della partnership con UniCredit, Banca leader nella proposta di soluzioni innovative, è stato possibile beneficiare di sinergie positive e vantaggiose che consentono alla Bruno S.p.A. di rendere più remunerativa la propria liquidità, senza vincolarla, dando l’opportunità ai Fornitori di usufruire di anticipi nei pagamenti a costi ridotti. Il dynamic discounting di FinDynamic crea esternalità positive nel sistema economico, ancor più preziose nel periodo post-Covid, di cui abbiamo potuto beneficiare grazie a UniCredit.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

3 min

Partirà il 21 giugno il percorso formativo Gestire i rifiuti tra legge e tecnica, organizzato da Conai (Consorzio Nazionale Imballaggi) e dal Dipartimento di Ingegneria dell’Università degli Studi di Palermo: ottanta laureati in materie scientifiche, economiche o giuridiche avranno la possibilità di frequentare gratuitamente il programma, articolato in ventiquattro moduli. Le candidature sono aperte: ci […]

3 min

Con un ricorso giurisdizionale promosso dinanzi al Tar Palermo, l’Associazione Siciliantica aveva impugnato, per asseriti vizi procedimentali e irregolarità nell’iter autorizzativo, il provvedimento con cui l’Assessorato dell’Energia e dei servizi di Pubblica Utilità, in esito ad un procedimento di riesame, aveva annullato la determina con la quale era stata disposta la decadenza dell’autorizzazione all’apertura e […]

4 min

Bando per la mobilità sostenibile al Sud rivolto alle organizzazioni di terzo settore di Basilicata, Calabria, Campania, Puglia, Sardegna e Sicilia. Attraverso questa nuova iniziativa, la Fondazione CON IL SUD mette a disposizione 4,5 milioni di euro per incentivare la diffusione, nelle abitudini e nei comportamenti dei cittadini, di una nuova cultura della mobilità che […]