Press "Enter" to skip to content

Cablaggio strutturato: la complessità negli ambienti medici

Il cablaggio strutturato è una metodologia di progetto e realizzazione degli impianti di Telecomunicazioni (sia fonia, sia dati) interni agli edifici. Tale metodologia si è resa necessaria a causa della crescente complessità degli impianti telefonici e delle reti dati.

Esso consente di fruire dei servizi per la trasmissione dei dati, mediante l’integrazione di diverse tipologie di interfacce, sia con collegamenti fisici, come la fibra ottica ed il cavo in rame, che con l’etere mediante le reti wireless.E’ stato questo il filo conduttore del seminario “Il cablaggio strutturato: dalla realizzazione degli scavi agli ambienti medici” tenutasi al DEIM della Scuola Politecnica di Palermo giovedì 11 Ottobre 2018 dalle 15:30 alle 18:30 ed organizzata dall’Ordine degli ingegneri della provincia di Palermo rappresentato dal suo presidente Vincenzo Di Dio, dalla sezione palermitana di Aeit rappresentata da Giacomo Trupia e Salvatore Favuzza, da Unae Sicilia rappresentata da Francesco Palazzotto, in collaborazione con Sirti ed ELLE Servizi.   Per cablare un edificio come un ospedale è necessaria innanzitutto la predisposizione di un’infrastruttura di rete e la Sirti dal 1921 opera in Italia e nel mondo progettando e realizzando reti fisse e mobili di ultima generazione attraverso l’impiego di metodologie innovative che massimizzano la produttività, rispettano l’ambiente e minimizzano i disagi alla popolazione.

Vincenzo Cortese di Sirti ha illustrato come viene realizzata una nuova infrastruttura di rete ottica, con un focus incentrato sulle tecniche di scavo, posa, giunzione della fibra ottica e collaudo finale.E’ stato quindi Sebastiano Lipari di ELLE Servizi ad introdurre il concetto di cablaggio strutturato: cosa è ed a cosa serve con cenni sugli obblighi normativi, perché occorre un progetto, i vantaggi, gli standard di riferimento, le specifiche degli standard (topologia e mezzi trasmissivi), le fasi lavorative, gli errori comuni e la certificazione.Marco Moretti, presidente nazionale Unae, l’albo delle imprese installatrici elettriche qualificate, è intervenuto parlando del “Cablaggio strutturato – peculiarità negli ambienti medici” con particolare riferimento al cablaggio strutturato nelle strutture mediche con riferimento al Cap.7 CEI 64-8, alla classificazione dei locali medici con un focus particolare ai locali medici di gruppo 1 e 2 illustrando degli esempi realizzativi e parlando di building automation.

Be First to Comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.