Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Come trovare fornitori su Alibaba, tutorial su come farlo con successo



Certo, Alibaba è un ottimo posto per trovare fornitori per la vostra attività. Ma se non state attenti, potreste finire per essere truffati.

In questo tutorial vi mostreremo come trovare fornitori su Alibaba e come farlo con successo.

Innanzitutto, diamo un’occhiata a cos’è Alibaba. Alibaba è un’azienda cinese di e-commerce che mette in contatto i produttori cinesi con gli acquirenti di tutto il mondo. Offre alle aziende una piattaforma per trovare prodotti, servizi e fornitori.

Alibaba è diventato uno dei più grandi mercati online del mondo. Nel 2018 ha registrato 754 milioni di acquirenti attivi e 805 milioni di venditori attivi. E nel 2019 ha trattato 1,1 trilioni di dollari americani in volume lordo di merci.

Ora che sappiamo cos’è Alibaba, vediamo come trovare i fornitori su Alibaba.

Il primo passo è creare un account su Alibaba. Dovrete fornire il nome della vostra azienda, le informazioni di contatto e i dati della carta di credito. Una volta creato l’account, si può iniziare a cercare i fornitori.

Per cercare i fornitori, accedete alla scheda “Fornitori” e utilizzate i filtri di ricerca per trovare i fornitori che corrispondono ai vostri criteri. È possibile filtrare per località, tipo di azienda, categoria di prodotto e altro ancora.

Una volta trovati i potenziali fornitori, è il momento di contattarli. Il modo migliore per farlo è attraverso il sistema di messaggistica di Alibaba. In questo modo è possibile chattare con più fornitori contemporaneamente e farsi un’idea del loro servizio clienti.

Quando siete pronti a effettuare un ordine, andate alla scheda “Ordini” e compilate il modulo d’ordine. Assicuratevi di includere i dati di pagamento e l’indirizzo di spedizione. Una volta effettuato l’ordine, il fornitore vi spedirà i prodotti.

Un consiglio che vi diamo per effettuare i pagamenti su Alibaba è quello di utilizzare una carta di credito aziendale: sul blog La Finanza A Portata Di Click troverete un mare di consigli per scegliere la carta di credito adatta a voi.

Ecco fatto! Avete trovato e ordinato con successo un fornitore su Alibaba.

Ci sono alcune cose da tenere a mente quando si utilizza Alibaba. Innanzitutto, ricordate che non tutti i fornitori su Alibaba sono legittimi. Ci sono stati casi di truffe, quindi assicuratevi di fare le vostre ricerche prima di ordinare da un fornitore.

In secondo luogo, Alibaba è un’ottima piattaforma per la ricerca di fornitori, ma non è l’unica piattaforma. Esistono altri siti web che mettono in contatto acquirenti e fornitori, come Global Sources e Made-in-China.com.

Infine, se ordinate prodotti dalla Cina, tenete presente i potenziali ritardi dovuti alla spedizione e alla dogana. Non è raro che gli ordini impieghino diverse settimane per arrivare.

Nonostante queste potenziali difficoltà, Alibaba è un’ottima risorsa per trovare fornitori per la vostra attività. Con un po’ di ricerca, è possibile trovare fornitori affidabili in grado di fornire prodotti di qualità a un buon prezzo.

Questo conclude il nostro tutorial su come trovare i fornitori su Alibaba. Speriamo che questa guida sia stata utile e che ora siate in grado di trovare il fornitore giusto per la vostra attività.

Altre piattaforme per acquistare prodotti da vendere in dropshipping: recensioni e opinioni

Esistono molte piattaforme per l’acquisto di prodotti da vendere in dropshipping, ma non tutte sono uguali. In questo articolo esamineremo altre due delle piattaforme più popolari: Global Sources e Made-in-China.com.

Global Sources

Global Sources è una società con sede a Hong Kong che mette in contatto acquirenti e fornitori. Dispone di un’enorme directory di prodotti con oltre 10 milioni di prodotti. Inoltre, offre alle aziende una piattaforma per trovare prodotti, servizi e fornitori.

Un aspetto che distingue Global Sources dalle altre piattaforme è il suo rigoroso processo di verifica dei fornitori. Tutti i fornitori devono superare un rigoroso processo di screening prima di poter inserire i propri prodotti nel sito. Ciò contribuisce a garantire che tutti i fornitori siano legittimi e che i loro prodotti siano di alta qualità.

Un altro vantaggio di Global Sources è che offre un’ampia gamma di opzioni di pagamento, tra cui PayPal, Escrow e carta di credito. In questo modo gli acquirenti possono pagare facilmente i loro ordini.

Tuttavia, ci sono alcuni svantaggi  all’utilizzo di Global Sources. In primo luogo, la piattaforma è orientata più alle grandi aziende che alle piccole imprese o ai singoli acquirenti. In secondo luogo, le tariffe per l’utilizzo della piattaforma possono essere piuttosto elevate.

Nel complesso, Global Sources è un’ottima piattaforma per trovare fornitori e prodotti di alta qualità. Tuttavia, potrebbe non essere l’opzione migliore per le piccole imprese o i singoli acquirenti.

Made-in-China.com

Made-in-China.com è una piattaforma cinese B2B che mette in contatto fornitori cinesi con acquirenti internazionali. Dispone di un ampio elenco di prodotti con oltre 3 milioni di prodotti. Come Global Sources, offre anche una serie di opzioni di pagamento, tra cui PayPal, Escrow e lettera di credito.

Un vantaggio di Made-in-China.com è che offre un’ampia gamma di servizi, come l’approvvigionamento dei prodotti, il controllo qualità e la logistica. Questi servizi possono essere molto utili per gli acquirenti che sono alle prime armi con le importazioni dalla Cina.

Un altro vantaggio della piattaforma è che offre prezzi competitivi. I fornitori, infatti, sono spesso disposti a offrire prezzi più bassi pur di aggiudicarsi l’affare.

Tuttavia, l’utilizzo di Made-in-China.com presenta alcuni svantaggi. In primo luogo, la piattaforma può risultare piuttosto confusa e opprimente per i nuovi utenti. In secondo luogo, si sono verificati casi di truffe e frodi sulla piattaforma.

Nel complesso, Made-in-China.com è una buona opzione per gli acquirenti che cercano prezzi competitivi e un’ampia gamma di servizi. Tuttavia, è importante  essere consapevoli dei rischi associati alla piattaforma.

Alibaba vs Global Sources vs Made-in-China.com: Qual è il migliore?

Non esiste una risposta semplice a questa domanda. Ogni piattaforma ha i propri vantaggi e svantaggi. Dipende dalle vostre esigenze specifiche e dai vostri requisiti di acquirenti.

Se cercate una piattaforma che offra prodotti e fornitori di alta qualità, Alibaba è una buona opzione. Se cercate una piattaforma che offra prezzi competitivi, allora Made-in-China.com potrebbe essere un’opzione migliore. E se cercate una piattaforma che offra un’ampia gamma di servizi, Global Sources potrebbe essere la scelta migliore.

In ultima analisi, spetta a voi decidere quale  la piattaforma più adatta alle vostre esigenze. Qualunque sia la piattaforma scelta, assicuratevi di fare le dovute ricerche per evitare truffe e frodi.

Ed ora: dove vendere i prodotti ordinati su Alibaba?

Su Amazon, naturalmente! Ecco il nostro tutorial su come vendere su Amazon.

Come vendere su Amazon?

Se si desidera iniziare a vendere su Amazon, è necessario creare un account. Per farlo, basta andare sulla pagina del venditore Amazon e cliccare sul pulsante “Iscriviti”.

Una volta creato il vostro account, dovrete creare un’inserzione per il vostro prodotto. A tale scopo, andare alla scheda “Inventario” e fare clic sul pulsante “Aggiungi un prodotto”.

Vi verrà chiesto di inserire alcune informazioni di base sul vostro prodotto, come il titolo, il prezzo e la descrizione. Una volta inserite queste informazioni, è possibile caricare le foto del prodotto.

È importante assicurarsi che l’inserzione sia accurata e completa. Questo  aiuterà i potenziali acquirenti a trovare il vostro prodotto e a effettuare l’acquisto.

Una volta creato l’annuncio, è necessario impostare un metodo di pagamento. Amazon offre alcune opzioni diverse, come il deposito diretto o Amazon Payments.

Infine, è necessario spedire il prodotto all’acquirente. Amazon offre diverse opzioni di spedizione, come la spedizione standard o la spedizione Prime.

Vendere su Amazon può essere un ottimo modo per guadagnare denaro ed espandere la propria attività. Tuttavia, è importante essere consapevoli delle commissioni associate alla vendita su Amazon.

Ad esempio, è prevista una commissione di riferimento per ogni articolo venduto. Ci sono anche spese di spedizione e gestione.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]