Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Coronavirus, in Sicilia allarme dei proprietari di strutture extra ricettive



E’ maggio inoltrato ma le finestre di Villa Amare a Cefalù sono ancora chiuse. Con il Coronavirus “Tutte le prenotazioni che avevamo sono state cancellate” afferma il proprietario della struttura, e referente siciliano di Property Managers Italia, Adolfo Fiorini. “Le uniche rimaste sono due, una per agosto e una per settembre, fatte da italiani: persone che arriveranno in macchina, senza bisogno di prendere aerei”.
Tutti gli altri hanno spostato il soggiorno già fissato da mesi all’anno prossimo o addirittura hanno cancellato le vacanze a causa dell’epidemia da Coronavirus: così i due appartamenti da essere sold out sono passati a essere vuoti. “Le prenotazioni erano arrivate come ogni anno a dicembre e gennaio, i clienti soprattutto dall’estero prenotano in anticipo perché trovano le offerte di voli convenienti” racconta Fiorini.
 
“Qualche nuova richiesta di soggiorno sta arrivando nonostante il Coronavirus, ma sono richieste di utenti locali che cercano immobili per un mese intero, a prezzi diversi da quelli che di solito si fanno a settimana: è un tipo di utenza disordinata, più complicata da gestire, per questo non tutti i proprietari sono disponibili a questi affitti. Noi per esempio stiamo valutando, possiamo accettare solo se c’è un controllo ferreo delle persone che accedono alla struttura”. Come tutti i property manager italiani anche Fiorini è rimasto escluso da ogni misura a sostegno delle imprese turistiche prevista dal governo. “Aiuti dal governo e dalla Regione non ce ne sono. Il turismo della Sicilia negli ultimi anni ha avuto un incremento sul Pil esponenziale, quest’anno avremmo raggiunto livelli entusiasmanti”. A beneficiarne sarebbe stata tutta la filiera, dall’autonoleggio alla ristorazione, dai servizi alle gite organizzate, dai teatri alle guide. “Invece si è spento l’ interruttore, quest’isola quest’anno e probabilmente anche il prossimo anno, vedrà momenti bui” afferma Fiorini.
 
 
“Il turismo in appartamento o in strutture extra-ricettive negli ultimi anni ha visto un aumento esponenziale di gestori di tali strutture che oggi rappresentano più del 55% dell’intero comparto dell’hospitality in Italia” commenta il presidente di Property Managers Italia Stefano Bettanin. “Eppure non vengono considerati dal governo: è assurdo, vuol dire non aver capito come è cambiato il settore, come funziona la filiera del turismo”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Continua l’espansione nel sud Italia di LINK e la Sicilia resta protagonista con l’apertura del servizio a Mazara del Vallo (Trapani), terza città dopo l’arrivo a Palermo a marzo e il recente lancio a Isola Delle Femmine. Il monopattino più avanzato della categoria progettato da Superpedestrian, la tech company leader nella micromobilità nata al MIT […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]