Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Corruzione, 5.000 euro in palio per realizzare una video-inchiesta



Transparency International Italia e Associazione DIG lanciano oggi un nuovo concorso dal titolo “Il veleno della corruzione” rivolto a giovani giornalisti e professionisti della comunicazione per la realizzazione di una video-inchiesta sul tema della corruzione in ambito ambientale.

L’iniziativa, realizzata nell’ambito del progetto degli Sportelli Riemergo di Unioncamere Lombardia e con il supporto di Legambiente Lombardia Onlus, ha lo scopo di aumentare la conoscenza e la consapevolezza del fenomeno grazie ad un lavoro d’inchiesta che possa far luce su dinamiche corruttive spesso complesse e opache.

Il caso al centro del progetto dovrà essere avvenuto in Lombardia. Secondo i dati della Mappa della corruzione di Transparency International Italia, sono già 101 i casi di corruzione o reati affini riportati dai media nella regione da inizio 2018. La pericolosità di condotte illecite anche nel settore ambientale è molto elevata. La Lombardia è infatti tra le regioni del Nord Italia con le percentuali di reati ambientali più alte (4,2% sul totale nazionale) secondo i dati del rapporto Ecomafia 2018 di Legambiente.

Anche quest’anno abbiamo deciso di riproporre l’iniziativa dei concorsi per coinvolgere le giovani generazioni intorno a un tema complesso come quello della corruzione” ha dichiarato Davide Del Monte, Direttore Esecutivo di Transparency International Italia “in questa occasione vogliamo fare leva sulla voglia di molti giovani di indagare e cercare di portare a galla la verità. Grazie al premio vogliamo aiutarli nel loro lavoro, perché sappiamo quanto è difficile al giorno d’oggi salvare tempo e risorse per progetti di questo tipo”.

Il concorso assegna un premio in denaro di 5.000 euro per la migliore proposta, importo vincolato alla produzione della video-inchiesta.

La giuria sarà composta da: Susanna Ferro (Transparency International Italia), Sara Paci (Associazione DIG), Sergio Valentini (Unioncamere Lombardia), Sergio Cannavò (Legambiente Lombardia Onlus), Sacha Biazzo (Fanpage.it) e Mario Portanova (Il Fatto Quotidiano). Il progetto vincente verrà annunciato in occasione del DIG Festival – Winter edition che si terrà a Milano il 14 e 15 dicembre 2018.

Le candidature dovranno essere inviate entro il 2 dicembre 2018. Il bando di concorso e il modulo di partecipazione sono disponibili al seguente link https://www.transparency.it/video-concorso-il-veleno-della-corruzione

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]