Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Creato a Dubai il primo Nft al mondo su Experience di vino, cucina e arte



Ciao Bella!, il primo NFT (Non-Fungible Token) della storia legato a una indimenticabile experience  di grande cucina, vini pregiati e arte, è stato creato in una cena esclusiva a Dubai.

Ne sono stati protagonisti, firmando uno straordinario menù (in allegato), i rinomati chef stellati Heinz Beck, la pergola – Waldorf astoria, Roma***; Max Mascia, San Domenico, Imola**; Marco Bottega, Aminta, Genazzano (Roma)*; e Sara Preceruti, Acquada Milano; ospitati al Bella Restaurant and Lounge dallo chef Alessandro Miceli. Superbi i vini, di prestigiose cantine rappresentate da Federica Boffa per Pio Cesare; Gianni Gagliardo e Filippo Vanni per Barone Ricasoli, coordinati da Anna Paclet, sommelier e Chief Wine Value Analyst dell’ Italian Wine Crypto Bank.

Nft
DUBAI, 08 November 2021. General shots, Expo 2020 Dubai. (Photo by **ADD PHOTOG HERE**/Expo 2020 Dubai)

L’NFT Ciao Bella! NFT è stato emesso in occasione del XII Italian Cuisine and Wines World Summit (https://dubai21.italiancuisinesummit.org/)  dall’italian Wine Crypto Bank (IWCB) https://italianwinecryptobank.io/ , che ha sede a Hong Kong ma ha il suo cuore tecnologico a Dubai. Anche ColossalBit, la società specializzata in fintech che ha promosso il Ciao Bella!, è basata a Dubai, a conferma del crescente ruolo di leader mondiale che ha la città nell’adozione di blockchain, risorse digitali e criptovalute.

“Non è un caso nemmeno che un NFT come Ciao Bella!, il primo della storia del suo genere, sia legato alla cucina e ai vini italiani”, sottolinea Rosario Scarpato, fondatore e Direttore di Italian Wine Crypto Bank. Aggiungendo che: “L’enogastronomia italiana è tradizionalmente tra le più amate al mondo e qualcosa di così futuristico come questo NFT non poteva che nascere in un ristorante italiano fuori dall’Italia”.

Gli NFT sono visti anche come opportunità di investimento. I pochi fortunati commensali hanno pagato 0,4 Ethereum per comprare Ciao Bella! e si aspettano che il suo valore aumenti nel tempo, soprattutto perché è il primo nella storia. Hanno anche avuto il privilegio di vedere l’artista olandese DAMAin dipingere la sua interpretazione del menu, poi firmata dagli chef e dalle cantine. E, dopo la sua digitalizzazione per l’NFT, hanno assistito alla distruzione del dipinto, in un flambé generato da brandy italiano invecchiato 35 anni.   

L’Italian Wine Crypto Bank ha annunciato che Ciao Bella! è solo il primo di una serie di NFT che, in collaborazione con ColossalBit, emetterà nei prossimi mesi in occasione di nuove, indimenticabili esperienze eno-gastronomiche ed artistiche.

La IEO (Initial Exchange Offer) dei token IWB dell’Italian Wine Crypto Bank, gli unci con un sottostante garantito di vini pregiati e da investimento, e’ in corso sull’Exchange LATOKEN https://latoken.com/ieo/IWB

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]