Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Depuratore di Priolo, pubblicato bando da 120 milioni per la gestione



Pubblicato l’estratto del bando di gara sulla Gazzetta Ufficiale della Regione Siciliana (n. 7 Parte II e III del 15.02.2019) per l’affidamento della “Concessione pluriennale della gestione degli impianti di depurazione di Contrada Vecchie Saline territorio di Priolo Gargallo a servizio dei reflui provenienti dagli agglomerati industriali di Siracusa e gli agglomerati urbani di Melilli, Priolo e Siracusa” (zona Nord). Il bando integrale è pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europa n. S 031 del 13.02.2019. L’Amministrazione sta procedendo alla pubblicazione dell’estratto dell’avviso sui seguenti quotidiani: a diffusione nazionale – “La Repubblica e La Stampa”; a diffusione locale: “Quotidiano di Sicilia e Giornale di Sicilia”.

L’appalto riguarda la gestione ordinaria, programmata e straordinaria per nove anni degli impianti di depurazione a servizio dei reflui provenienti dagli agglomerati industriali di Siracusa e gli agglomerati urbani di Melilli, Priolo Gargallo e Siracusa (zona nord). L’impianto di depurazione di Contrade Vecchie Saline a Priolo Gargallo, a 14 chilometri da Siracusa si configura come un vero impianto industriale per garantire le attività di depurazione per i comuni di Priolo, Melilli, parte di Siracusa e il trattamento dei reflui provenienti dagli stabilimenti del polo industriale di Priolo, Melilli ed Augusta, è gestito al 60 per cento dall’Irsap, e per la parte restante dai Comuni di Priolo, Melilli e dalle aziende dell’area industriale.
L’attività di depurazione è articolata nelle seguenti fasi principali: grigliatura e primo sollevamento, correzione del ph, chiarificazione primaria, equalizzazione ed omogenizzazione, ossidazione, sedimentazione secondaria, pompaggio fanghi biologici, accumulo e scarico a mare. Ad oggi è in atto l‘ultima proroga fino al 30 giugno per la gestione dell’impianto di depurazione a cura dell’Ias, società mista pubblico-privata, secondo quanto ha reso noto la Regione siciliana.

 

Tutta la documentazione di gara, compreso il bando integrale e il disciplinare, risultano, inoltre, pubblicati sul sito istituzionale dell’ente al seguente indirizzo, e sul sito del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti – Servizio contratti pubblici. Il termine ultimo per la presentazione delle offerte è fissato per il 3.04.2019, alle ore 13.00. L’IRSAP, Istituto Regionale per lo Sviluppo delle Attività Produttive, ha infatti attivato la piattaforma telematica per consentire alle aziende partecipanti ai bandi di adempiere la gestione interamente on line di tutte le procedure (bandi e gare d’appalto) a cura dell’ufficio unico Gare e Contratti, come previsto dal Codice degli Appalti Dlgs 50/2016, in modalità SaaS, al link https://irsapsicilia.tuttogare.it. Per ulteriori informazioni e dettagli si rinvia alla scheda dell’appalto.

 

L’affidamento dell’appalto in concessione per la gestione degli impianti di depurazione di C.da Vecchie Saline a Priolo Gargallo – che servono i reflui provenienti dagli agglomerati industriali di Siracusa e gli agglomerati urbani di Melilli, Priolo Gargallo e Siracusa (zona nord) – secondo le previsioni del progetto, prevede un importo totale di poco più di 153 milioni di euro, di cui a base d’asta (IVA esclusa) pari a 120.548.257,59 euro, relativo alla concessione per tutto il periodo previsto di nove anni e 450.000,00 euro destinati agli oneri per la sicurezza. Il bando di gara sarà pubblicato, come prevede la normativa, per estratto su almeno due dei principali quotidiani a diffusione nazionale e su almeno due quotidiani a maggiore diffusione locale nel luogo in cui si eseguono i contratti. L’affidamento dell’appalto di concessione avverrà mediante il criterio di aggiudicazione dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]