Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Edilizia, architetti: “Meno burocrazia e più attenzione ai progetti”



Catania – Semplificazione delle procedure edilizie e competenze professionali: le recenti novità legislative in materia assegnano funzioni e responsabilità al professionista con l’obiettivo di snellire le procedure e restituire importanza alla dimensione progettuale del lavoro dell’architetto. Questo è lo scenario emerso durante il convegno organizzato lo scorso sabato dall’Ordine degli Architetti di Catania, che è stato inoltre occasione per dialogare con i funzionari preposti dell’Amministrazione comunale etnea.

«Dal nostro punto di vista – ha sottolineato in apertura dei lavori il presidente dell’Ordine Giuseppe Scannella – questo trasferimento di funzioni amministrative e certificative alle libere professioni, corrisponde al ruolo che da sempre ci compete nell’ottica della sussidiarietà. La vera semplificazione, al di là delle applicazioni tecnologiche che sicuramente accelereranno le procedure, sta nel riportare tutto all’interno dell’atto professionale, che contiene in sé anche il rispetto delle norme».
A illustrare lo stato dell’arte del processo di semplificazione burocratica in edilizia a livello nazionale è stato il segretario del Consiglio nazionale di categoria (Cnappc) Fabrizio Pistolesi, il quale, partendo dai cambiamenti introdotti dal Decreto legislativo n. 222 del 2016 (il cosiddetto Scia 2), ha tracciato una panoramica della piattaforma telematica sviluppata appositamente per l’implementazione della dematerializzazione delle procedure edilizie: «Oggi il lavoro di un architetto è all’80% costituito da adempimenti burocratici – ha commentato Pistolesi – mentre solo il 20% è dedicato al progetto. L’obiettivo è quello di ribaltare questo rapporto grazie all’impegno delle categorie professionali con il sostegno delle pubbliche amministrazioni. Il decreto Scia 2 – ha continuato – ha portato cambiamenti in ben tredici articoli del Testo Unico Edilizia rivisitandolo quasi interamente: sono state eliminate diverse comunicazioni ed è cambiata quella relativa all’agibilità, che adesso non viene rilasciata più dall’amministrazione comunale ma viene autocertificata».
All’incontro ha partecipato anche l’assessore all’Urbanistica del Comune di Catania, Salvo Di Salvo testimoniando l’impegno intrapreso con l’avvio dello Sportello Unico Edilizia (Sue), allo scopo di fornire un servizio più efficiente ai privati cittadini, ai tecnici e alle imprese. Il modello catanese, assunto inoltre come capofila nell’ambito delle attività di monitoraggio effettuate su base nazionale dalla categoria, è stato presentato dal direttore dell’Ufficio comunale Urbanistica Biagio Bisignani che ha sottolineato come in questo nuovo quadro di riferimento sia necessario consolidare le competenze già possedute dai professionisti, poiché «l’atto amministrativo che sta alla base del “permesso di costruire” è tra i più complessi, trattandosi di un atto tecnicamente assistito».
In conclusione, il presidente Scannella ha auspicato che le prospettive delineate in seno al Convegno, possano restituire al sistema ordinistico il ruolo proprio di ente posto a tutela della qualità delle trasformazioni territoriali nel senso più ampio del termine».

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]