Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Elezioni regionali, appello della Cisl: “Siciliani andate a votare”



Duplice appello Cisl, alla vigilia del 5 novembre. A partecipare e non rifugiarsi nell’astensione. E al governo che verrà, a stipulare un patto con sindacati e imprese. E a pigiare il pedale sulla spesa dei fondi disponibili e su “un grande piano di opere infrastrutturali e riqualificazione del territorio”

L’appello al voto: “gli elettori vadano alle urne, la partecipazione è la cosa più importante”. Poi le proposte. E le rivendicazioni. Alla vigilia delle elezioni regionali del 5 novembre, la Cisl Sicilia per voce del suo segretario, Mimmo Milazzo, si rivolge ai siciliani. E al governo che verrà. Ai primi, invitandoli a esserci e contare. Evitando di rifugiarsi nell’area del non-voto. “È importante far pesare le proprie attese e i propri orientamenti”. A chi s’insedierà a Palazzo d’Orleans, rilanciando i sei punti segnalati nei giorni scorsi assieme a Cgil e Uil, ai candidati al mandato di governatore. Sollecitando ad accelerare la spesa dei fondi Ue e dei 5,2 miliardi del patto per la Sicilia. E proponendo, con le parole del segretario, “un patto sociale che coinvolga sindacati e imprese in un comune disegno di promozione di sviluppo sostenibile e offerta di lavoro”. Anche tenendo conto, puntualizza Milazzo, delle novità sul Sud ~~che arriveranno con la legge nazionale di Stabilità. Il patto sociale, precisano alla Cisl, “dovrà definire le grandi linee d’intervento sui temi del lavoro e dello sviluppo, dell’occupazione giovanile, delle infrastrutture, delle disuguaglianze. E della legalità”.

In ogni caso, insiste il leader della Cisl Sicilia, “l’occupazione in Sicilia è un’emergenza come lo sono la povertà e la disabilità. E come lo è l’emigrazione di 25 mila siciliani” che con la valigia in mano, ogni anno, lasciano l’Isola in cerca di fortuna. Ma è attraverso “un grande piano di opere infrastrutturali e riqualificazione del territorio che metta in circolo anche le risorse degli accordi sottoscritti con Anas e Rete ferroviaria, e punti ad attrarre investimenti dall’esterno della regione”, che passa il futuro della Sicilia. Anche al di là dell’ormai imminente tornata elettorale.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]