Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Elezioni regionali siciliane a rischio annullamento? Ecco cosa scrive il Tar



Le elezioni regionali siciliane fissate per il 5 novembre potrebbero essere a rischio annullamento perché viziate dalla mancanza di riferimenti alla legge Severino nei moduli di accettazione delle candidature. Un’ipotesi ventilata già alla presentazione delle liste e che ora rischia di farsi più concreta. A sollevare il problema, questa volta, Lucia Pinsone, presidente del movimento politico Vox Populi. “Sono lieta di leggere la sentenza con la quale il Tar ha rigettato il ricorso presentato da me nei giorni scorsi contro l’esclusione della lista regionale e del collegio di Messina della coalizione “Noi Siciliani con Busalacchi – Vox Populi – Sicilia Libera e Sovrana” – dichiara Lucia Pinsone, presidente di Vox Populi -. Al di là dell’apparente stranezza, la mia soddisfazione risiede nelle righe della sentenza che si riferiscono alla questione dei moduli di accettazione della candidatura emessi dall’Ufficio elettorale regionale che non facevano cenno alla legge Severino, fatto già grave di per se stesso. –spiega Pinsone – Per peggiorare la vicenda, alcune formazioni politiche hanno presentato una dichiarazione aggiuntiva che faceva riferimento alla Severino e altre addirittura hanno utilizzato dei moduli in cui tale riferimento era presente. Insomma, i candidati al prossimo rinnovo dell’Ars appartengono a tre categorie differenti. Annuncio fin da ora che, all’atto della proclamazione degli eletti, presenterò al Tar un ricorso tendente ad invalidare il risultato delle elezioni. Ritengo doveroso sottolineare come la mia azione non è volta a danneggiare nessuno dei candidati alla Presidenza o all’Ars, persone che, come me, hanno fiducia nelle istituzioni e fanno del proprio impegno politico un servizio alla società e alle istituzioni stesse. Tutti noi, però, ci meritiamo di competere in un clima di legalità reale. Invito quindi i candidati alla Presidenza ad essere al mio fianco, almeno nell’ultima fase della mia battaglia elezioni corrette. Firmino insieme a me”.

Ecco cosa scrive il Tar:“ritenuto, conseguentemente, che la giurisprudenza invocata dal ricorrente, espressiva del c.d. favor partecipationis, presuppone comunque che le modalità di presentazione assicurino la consapevolezza da parte dei sottoscrittori non solo – come previsto dalla legislazione nazionale – della lista cui la sottoscrizione si riferisce, ma altresì – come richiesto dalla disposizione regionale sopra richiamata – delle specifiche ed ulteriori indicazioni dei candidati, mancanti nel caso di specie (atteso che i moduli utilizzati non avevano le sopra descritte caratteristiche richieste dalla legge, né di accorgimenti tali da surrogare, come pure si è chiarito, la mancanza della indicazione del contrassegno di lista e dell’elenco dei candidati)”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]