Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Ex Fiat Termini Imerese, commissari Blutec: “Disponibili ma ci facciano vedere il progetto”



“Blutec spa in A.S. ribadisce la massima disponibilità ad esaminare qualsiasi proposta per la riconversione e riqualificazione dell’area (exFIAT) di Termini Imerese, soprattutto al fine di assicurare la salvaguardia occupazionale. È opportuno, altresì, ricordare che qualunque iniziativa dovrà rispettare, tra l’altro, le procedure previste dalle norme dettate in tema di ristrutturazione di grandi imprese in stato di insolvenza (D.L. 347/2003), anche al fine di non generare vane aspettative per i lavoratori da anni coinvolti nella lunga crisi dello stabilimento”.

E’ una parte del testo di un comunicato stampa firmato dai tre commissari che reggono le sorti della Blutec (Giuseppe Glorioso, Fabrizio Grasso e Andrea Filippo Bucarelli) i quali, sempre nello stesso comunicati stampa, ribadiscono “che, al momento, non è stato presentato alcun progetto da parte del Distretto Meccatronica né da altri soggetti riferibili all’ingegnere Mineo”. Il riferimento, come è ovvio, è al presidente del distretto della Meccatronica Antonello Mineo che ha lanciato il progetto di riconvertire il sito che fu della Fiat per produrre dispositivi sanitari anti Covid-19. Un progetto che Mineo sostiene di avere già pronto e che potrebbe partire rapidamente.

Sulla questione ieri era intervenuto anche l’assessore alle Attività produttive Mimmo Turano che ha ricevuto Mineo in assessorato: “Ho ricevuto il presidente del distretto produttivo della Meccatronica che mi ha esposto un progetto di produzione di presidi sanitari che potrebbero essere realizzati nell’ex stabilimento Fiat di Termini Imerese. Come assessorato alle Attività produttive siamo pronti ad accogliere ed esaminare tutte le proposte e le idee per fronteggiare l’emergenza Covid-19 ed aiutare il nostro tessuto produttivo ma è indispensabile in questa fase non fare fughe in avanti. Ho pertanto invitato il distretto Meccatronica a scrivere agli amministratori di Blutec per avviare un confronto e nel caso di riscontri positivi saremo immediatamente pronti ad attivarci per coinvolgere tutti gli attori istituzionali e le parti sociali- ha detto Turano -. Lo stabilimento ex Fiat di Termini Imerese ha una storia travagliata e di grandi delusioni, è dunque fondamentale procedere con ordine e criterio senza alimentare aspettative soprattutto in una fase embrionale del progetto come questa” conclude Turano.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]