Press "Enter" to skip to content

Ex Fiat Termini Imerese, sindacati temono stop a Cassa integrazione

“Abbiamo appreso che ci sarebbero delle perplessità da parte degli uffici preposti del ministero alla firma del decreto per il rinnovo della cassa integrazione per i lavoratori di Blutec e dell’indotto a Termini Imerese nonostante sia stato firmato l’accordo a gennaio per la proroga.

E’ inaccettabile, così come è inaccettabile il silenzio calato sul piano di rilancio dello stabilimento e dell’area industriale. Nonostante gli impegni assunti dal ministro Di Maio a fine ottobre e gli incontri avuti qualche giorno fa con il governatore Nello Musumeci e il prefetto di Palermo, è tutto fermo: mille persone abbandonate dalle istituzioni”. Lo dicono i segretari di Fim Fiom e Uilm, Ludovico Guercio, Roberto Mastrosimone e Vincenzo Comella.

I sindacati hanno convocato l’assemblea dei lavoratori che si riunirà lunedì prossimo nell’aula consiliare a Termini Imerese per programmare le iniziative di lotta. “Chiediamo ancora una volta un incontro urgente al Mise – aggiungono Fim Fiom e Uilm – Bisogna subito sbloccare il rinnovo della Cig per la Blutec e gli ammortizzatori in deroga per l’indotto, compresi i 62 lavoratori rimasti senza tutele. Il ministro Di Maio mantenga l’impegno che ha assunto con i lavoratori quando lo scorso ottobre ha parlato davanti ai cancelli di Termini Imerese”.

Be First to Comment

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Economy Sicilia - Il giornale dell'economia siciliana
Breaking News: