Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Fondi europei, il ministro Lezzi: “Obiettivo centrato”



“Oggi posso annunciare con grande soddisfazione che i Fondi europei di sviluppo regionale che dovevano essere rendicontati entro il 31 dicembre 2018 sono stati tutti spesi. Il nostro Paese ha fatto appieno il suo dovere e, dunque, non perderemo neppure un euro!” Così il ministro per il Sud Barbara lezzi in un post pubblicato sul Blog delle Stelle

“Quando a giugno mi sono insediata come ministro per il Sud, sui fondi europei ho trovato una situazione disastrosa. Entro la fine dello scorso anno, infatti – spiega Lezzi –  le Regioni del Mezzogiorno avrebbero dovuto rendicontare alla Commissione europea una prima tranche dei fondi Ue per il periodo 2014-2020 (stiamo parlando di oltre 4 miliardi) e, a soli sei mesi da quella scadenza, eravamo lontanissimi dall’obiettivo. I fondi europei sono risorse fondamentali per l’Italia, e il Sud in particolare, che vengono utilizzate per costruire e ammodernare infrastrutture, ristrutturare e riqualificare edifici pubblici, realizzare progetti di ricerca e bonifiche. Se quei soldi non fossero stati rendicontati entro la fine del 2018 sarebbero andati persi definitivamente: l’Europa se li sarebbe ripresi indietro.

Di fronte a questa situazione allarmante non c’era tempo da perdere e, per prima cosa, ho voluto incontrare a Roma tutti i presidenti di Regione per farmi descrivere la situazione di ciascuna realtà. Poi sono andata direttamente sui territori per verificare l’andamento dei lavori e delle rendicontazioni, sciogliere le principali criticità e dare il mio sostegno, sia per sbloccare procedure che offrendo un supporto tecnico. E’ stata una corsa contro il tempo – conclude il ministro per il sud – e all’ultimo respiro che ha visto l’amministrazione centrale e quelle periferiche impegnate fino all’ultimo giorno dell’anno. Lo sforzo è stato ripagato e i risultati sono arrivati. Sono orgogliosa del lavoro svolto e voglio ringraziare in particolare l’Agenzia per la Coesione, che ha fatto un lavoro enorme, e i presidenti delle Regioni per l’impegno e la collaborazione dimostrata.”

“Centrando l’obiettivo della rendicontazione al 31 dicembre dei Fondi europei di sviluppo regionale non solo non perdiamo questi finanziamenti, ma abbiamo dimostrato che il nostro Paese sa lavorare seriamente e rispettare gli impegni presi. E’ anche un risultato che mi dà maggiore forza per portare avanti, insieme al Dipartimento per le politiche di coesione, il negoziato con l`Europa sulla nuova programmazione dei Fondi sul 2021-2027. Il 2021 può sembrare ancora piuttosto distante, ma in realtà è dietro l’angolo e l’intermediazione con Bruxelles è già cominciata. Vogliamo partire per tempo e ottenere così le migliori condizioni possibili”. Così il ministro per il Sud Barbara Lezzi in un post pubblicato sul Blog delle Stelle.

“Adesso che la rendicontazione sul 2018 si è chiusa, il prossimo “avversario” che già mi attende è la rendicontazione sul 2019. Si tratta di un’altra grande sfida dal momento che, in questo caso, si parla di una cifra superiore ai 5 miliardi di euro. Sono assolutamente determinata ad affrontare anche questo ostacolo. Mi auguro davvero che gli uomini e le donne che in questi mesi hanno lavorato sui fondi Ue, con impegno e facendo squadra, abbiano fatto tesoro dell’esperienza per fare ancora di più e meglio. Guai a fermarsi. Non ci possiamo permettere di rilassarci di fronte a un risultato conseguito ma, anzi, ora dobbiamo mantenere il ritmo preso e continuare a lavorare con costanza e serietà.”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]