Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Formazione per nuova occupazione, pubblicato avviso



È stato pubblicato, sul sito del Dipartimento dell’Istruzione e della Formazione professionale e su www.sicilia-fse.com, il bando “Formazione per la creazione di nuova occupazione” che, con 6 milioni di euro, finanzia la formazione in impresa, allo scopo di favorire l’inserimento occupazionale dei giovani e dei disoccupati.

 

Questo Avviso, inedito per la Regione Siciliana e promosso dal competente assessorato regionale, guarda alle opportunità di inserimento o reinserimento lavorativo sia di coloro che si affacciano per la prima volta sul mercato del lavoro, sia di chi invece è fuoriuscito dal contesto lavorativo, puntando sulle leve della qualificazione e riqualificazione delle competenze. L’obiettivo finale sarà quello di favorire l’occupazione, grazie all’impegno delle aziende partecipanti a garantire l’assunzione di almeno il 25% dei soggetti formati.

 

«Nuove opportunità di lavoro per i giovani e crescita competitiva per le aziende, questa è la formula di un impegno preso dal governo regionale che – spiega l’assessore Roberto Lagalla – come preannunciato lo scorso novembre, si traduce oggi in un nuovo bando destinato ad avviare un dialogo produttivo tra formazione professionale e mondo imprenditoriale. Puntiamo, ancora una volta, ad accrescere la competitività delle imprese siciliane, investendo sulla formazione di soggetti disoccupati o inoccupati, in particolare di giovane età e in possesso di adeguati titoli di studio, e creando le condizioni per il loro stabile inserimento in azienda. Sostenere la formazione di nuove abilità e aggiornare le competenze significa rispondere positivamente ai mutamenti dei mercati e le nostre aziende, grazie a questo Avviso, potranno ricevere dalla Regione Siciliana il supporto economico, e dagli enti di formazione quello operativo, per raggiungere nuovi livelli di competitività. L’iniziativa avviata potrà gradualmente offrire a tanti giovani opportunità atte a consentire loro di scegliere se rimanere o tornare nella loro Sicilia».

L’avviso prevede l’attuazione di percorsi formativi, realizzati congiuntamente da imprese ed enti di formazione, strettamente legati alle esigenze della produzione, dando priorità ai settori dell’agro-alimentare, del manifatturiero, incluse le attività artigiane e poi ancora nel campo dell’edilizia, delle tecnologie dell’informazione e delle comunicazioni, del turismo, dei beni culturali e dei servizi sociali. 

 

L’iniziativa si rivolge a soggetti disoccupati o in stato di non occupazione, ma possesso di un titolo di studio coerente con la tipologia di corso proposto: qualifica professionale, diploma professionale di tecnico, diploma di scuola secondaria superiore, diploma di tecnico superiore, laurea triennale o magistrale o titolo equivalente. Le imprese si impegnano a garantire un effettivo inserimento in organico di almeno il 25% dei formati che avranno sostenuto un periodo di tirocinio in azienda, contestualmente alle ore di formazione in aula.

 

Possono avanzare istanza di partecipazione gli enti di formazione professionale, in forma associata con le aziende ed i relativi progetti potranno essere presentati a partire dal 3 febbraio e fino al 6 marzo 2020.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]