Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.



Guida al Bonus Colonnine Elettriche 2024: Tutto Quello che Devi Sapere

Il Bonus Colonnine Elettriche, confermato anche per il 2024, rappresenta una grande opportunità per chi desidera investire in una mobilità più sostenibile. Questa iniziativa del governo italiano mira a incentivare l’installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici, offrendo un contributo economico significativo sia ai privati che ai condomìni. Ecco una guida pratica su come funziona, chi può beneficiarne e come fare domanda.

Come Funziona il Bonus

Il bonus copre l’80% delle spese sostenute per l’acquisto e l’installazione di colonnine o wall box per la ricarica dei veicoli elettrici. Il limite massimo del contributo è fissato a 1.500 euro per gli utenti privati e a 8.000 euro per le installazioni condominiali, erogato in un’unica soluzione direttamente sul conto corrente del richiedente.

Requisiti e Condizioni

  • Documentazione e Pagamenti Tracciabili: Similmente ad altre iniziative di incentivo, il bonus richiede che tutte le spese siano documentate e effettuate mediante pagamenti tracciabili. Sarà necessario allegare le fatture elettroniche delle spese sostenute alla domanda di bonus.
  • Divieto di Cumulo: Non è possibile cumulare questo bonus con altri incentivi per le stesse spese.
  • Prodotti Nuovi: Solo le colonnine e le infrastrutture di ricarica nuove sono ammissibili al bonus.
  • Uso Personale: Le infrastrutture installate con il bonus devono essere destinate all’uso personale e non possono essere messe a disposizione del pubblico.

Chi Può Fare Domanda

Il bonus è disponibile per gli utenti privati residenti in Italia e per i condomìni. Sono esclusi titolari di ditte individuali, società, imprese e pubbliche amministrazioni, per i quali sono previste altre forme di incentivo.

Quando e Come Fare Domanda

Le domande possono essere presentate a partire dalle 12:00 del 15 febbraio 2024 fino alle 12:00 del 14 marzo 2024. Il processo è interamente digitalizzato e richiede l’utilizzo di sistemi di autenticazione digitale come SPID, CIE o CNS.

Per fare domanda, è necessario accedere alla piattaforma online di Invitalia dedicata e seguire una procedura guidata che include la compilazione di un modulo elettronico. È importante notare che ogni beneficiario può presentare una sola domanda e che le istanze verranno evase seguendo l’ordine cronologico di presentazione, fino all’esaurimento delle risorse disponibili.

Punti Chiave da Ricordare

  • Documentazione: Assicurati di avere tutte le fatture elettroniche e i documenti necessari prima di fare domanda.
  • Unicità della Domanda: Ogni beneficiario ha diritto a una sola domanda, quindi è fondamentale compilare accuratamente il modulo per evitare errori.
  • Tempistica: Le finestre per la presentazione delle domande sono limitate, quindi è cruciale segnare le date e agire tempestivamente.

In conclusione, il Bonus Colonnine Elettriche del 2024 offre un’ottima opportunità per contribuire alla transizione verso una mobilità più pulita e sostenibile. Seguendo questa guida, privati e condomìni interessati possono navigare il processo di domanda con maggiore facilità e approfittare di questa iniziativa governativa.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

La Ugri- Servizi per l’Ambiente è un’ azienda palermitana che opera, prevalentemente, con i suoi servizi in tutta la Sicilia, ma che sviluppa attività anche oltre lo Stretto. Lavora sia con il pubblico che con il privato. Ascoltare i bisogni della comunità è la mission con la quale la Ugri affronta il lavoro rivolgendosi alle […]

1 min

Un milione e 100 mila euro per adeguare gli impianti elettrici di tre dighe in Sicilia, tutte nell’Ennese. Lo prevede un bando del dipartimento dell’Acqua e dei rifiuti pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana. In particolare, nella diga Olivo, in contrada Gritti a Piazza Armerina, verranno eseguiti lavori su distribuzione esterna, cabina elettrica, due gruppi […]

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]