Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.



I Whitaker nell’Era Digitale: una app per visitare Villa Malfitano

Un nuovo capitolo nella storia di Villa Malfitano, una dimora storica di Palermo, è stato inaugurato con il lancio di un progetto all’avanguardia chiamato “I Whitaker nell’Era Digitale”. Questa iniziativa, che unisce la sensibilità culturale della Fondazione Giuseppe Whitaker con l’innovazione della GMB Consulting, promette di rivoluzionare l’esperienza dei visitatori all’interno dell’imponente edificio tardo ottocentesco.

L’elemento chiave di questa iniziativa è un’applicazione multilingue creata appositamente per l’occasione. Questa app accompagnerà i visitatori in un tour interattivo tra le opere d’arte e le meraviglie della villa, che ora funge da sede espositiva e di eventi.

Secondo Daniele Mascari, CEO di GMB Consulting, “La cultura applicata alla tecnologia è una strada sempre più battuta negli ultimi anni, perché rinnovata occasione di sviluppo e condivisione. I Whitaker nell’Era Digitale è frutto di un lavoro sinergico, che si è articolato in diverse fasi. Sono stati eseguiti i rilievi fotografici delle opere esposte all’interno del piano terra e in parte del primo piano. Saloni e manufatti sono stati accuratamente catalogati e caricati su una App personalizzata per Android e collegata a QR code presenti nelle sale per dare informazioni dettagliate mediante dispositivi.”

La villa, con il suo stile Liberty e un ambiente circostante ricco di piante esotiche, custodisce un patrimonio unico tra quadri, mobili, vasellame, avori, argenterie e una collezione di coralli trapanesi dei secoli XVII e XVIII. La digitalizzazione di questo gioiello è il risultato di un processo di modernizzazione tecnologica che ha portato all’acquisizione di contenuti fotografici e testuali per l’app, già attiva e testata con successo.

Per arricchire ulteriormente l’esperienza, sono stati stampati 12 QR Code collegati a fianco delle opere esposte, permettendo ai visitatori di ottenere ulteriori informazioni attraverso tablet da 10 pollici forniti esclusivamente per l’uso all’interno della villa e in stanze selezionate. L’applicazione è già disponibile su Google Play, ed è stata affiancata da due kiosk touch screen interattivi e due totem touch screen. Inoltre, i visitatori possono usufruire di un’audioguida disponibile in cinque lingue diverse e ammirare alcune immagini in modalità tridimensionale, permettendo di esplorare dettagli e sfumature del sito storico.

Maria Enza Carollo, Direttore e Segretario Generale della Fondazione Giuseppe Whitaker, sottolinea l’importanza del progetto: “Villa Malfitano è memoria di un passato indelebile, al quale siamo particolarmente affezionati. Abbiamo creduto sin da subito a un progetto che consente di vivere a 360 gradi uno dei luoghi più incantevoli di Palermo.”

In un’epoca sempre più connessa, “I Whitaker nell’Era Digitale” mira a rendere la cultura accessibile e inclusiva, continuando l’impegno della Fondazione nella promozione dei valori artistici in Sicilia e nella preservazione del ricco patrimonio ereditato dai Whitaker. Questa eredità è profondamente legata alla leggendaria Famiglia Florio e include anche l’isola di Mozia, una colonia fenicia sull’isola di San Pantaleo nella Riserva Naturale dello Stagnone di Marsala, uno dei siti archeologici più importanti al mondo.

All’evento di presentazione hanno partecipato figure di spicco come lo scrittore Rosario Lentini, Daniele Mascari e Antonio Mattaliano, CEO e Project Manager della GMB Consulting, una società di consulenza in Information Technology and Engineering.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

La Ugri- Servizi per l’Ambiente è un’ azienda palermitana che opera, prevalentemente, con i suoi servizi in tutta la Sicilia, ma che sviluppa attività anche oltre lo Stretto. Lavora sia con il pubblico che con il privato. Ascoltare i bisogni della comunità è la mission con la quale la Ugri affronta il lavoro rivolgendosi alle […]

1 min

Un milione e 100 mila euro per adeguare gli impianti elettrici di tre dighe in Sicilia, tutte nell’Ennese. Lo prevede un bando del dipartimento dell’Acqua e dei rifiuti pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana. In particolare, nella diga Olivo, in contrada Gritti a Piazza Armerina, verranno eseguiti lavori su distribuzione esterna, cabina elettrica, due gruppi […]

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]