Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Imprese, Foti (Cinque Stelle): “Ecco come la Sicilia ha perso 268 milioni”



Ancora incompleta la procedura per il trasferimento delle funzioni dallo Stato alla Regione in materia di industria, artigianato e agevolazioni alle imprese. Nuova mozione dopo quella del gennaio 2018 e un ordine del giorno presentati dal deputato regionale del Movimento Cinque Stelle Angela Foti, che sottolinea: “Tutte le regioni a statuto speciale hanno applicato la legge Bassanini, tranne noi in Sicilia”.

Il mancato adeguamento è già “costato” alla Sicilia (in particolare alle imprese siciliane) 230 milioni di euro. “Intanto sono stati persi altri 38 milioni di euro e siamo già a 268 milioni, perché la Regione Siciliana non ha completato correttamente la procedura per il trasferimento di funzioni dallo Stato in materia di industria, artigianato e di agevolazioni alle relative imprese. Anche quest’anno quindi risorse in meno in Sicilia, con un grave danno per i comparti produttivi” dice la deputata regionale del Movimento 5 Stelle, Angela Foti, che ha presentato una mozione e un ordine del giorno all’Ars per impegnare il governo Musumeci ed in particolare gli assessori Mimmo Turano e Gaetano Armao a completare in maniera  corretta l’iter avviato con la delibera di giunta 12 del 2018.

 

“Non aver ancora adeguato lo Statuto alla Bassanini – ricorda Foti – costa ai siciliani, in termini di mancate risorse, dal 2011 a oggi, circa 230 milioni di euro risorse che la Sicilia non può riscuotere e che vengono redistribuite dallo Stato. Mentre il nostro governo regionale, che a luglio del 2019 ha ricevuto le osservazioni da parte dello Stato sulla necessità di riformulare la modifica allo statuto regionale, perde tempo e non porta avanti le procedure previste, le altre Regioni ricevono fondi proporzionati ogni tre mesi”.

 

“In particolare con gli atti che ho presentato – specifica la deputata M5S – chiedo la solerte approvazione di un corretto schema di norme di attuazione che risponda alle osservazioni poste dagli uffici statali, auspicando un coinvolgimento dell’Ufficio Legislativo e legale, per impedire che ulteriori lungaggini burocratiche   causati anche da parte dello stato, della commissione paritetica e dei ministeri competenti che possano ledere gli interessi dei siciliani”.

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]