Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Infrastrutture: 482 milioni per la rete viaria siciliana



Dopo un lungo iter che ha visto la partecipazione di tutti partner istituzionali coinvoliti: l’Agenzia per la Coesione Territoriale, il Ministero delle Infrastrutture e dei trasporti, l’Assessorato Regionale delle Infrastrutture e Mobilità – Dipartimento delle Infrastrutture -, l’Assessorato Regionale della Presidenza – Dipartimento Programmazione- e l’ANAS SpA, è stata perfezionata proprio in questi giorni la sottoscrizione dell’Accordo di Programma Quadro Rafforzato relativo alla realizzazione di interventi sulla estesa rete viaria gestita sull’Isola da ANAS Spa.

Si tratta di un importante e complesso atto di programmazione della spesa, a valere su fondi di diversa provenienza (fondi ex FAS, fondi ANAS, fondi di cui alla delibera CIPA 94/15 e fondi PAC) ammontanti complessivamente a € 482.100.528,92, la cui attuazione consentirà di pervenire finalmente a quell’ammodernamento ed a quell’adeguamento alle attuali esigenze, diffusamente avvertita sul territorio, delle più importanti e strategiche vie di comunicazioni interne.

Due le categorie di azioni previste dall’accordo: la realizzazione di quegli interventi cantierabili individuati nell’accordo e la realizzazione, successivamente alla conclusione della fase di progettazione degli interventi, per questa ragione, non immediatamente cantierabili.
L’accordo, prevede interventi a carico di pressoché tutta la viabilità storica che innerva l’Isola di cui si ricordano soltanto le maggiori: le SS 121, SS 189, SS 117, SS 115, SS 683, SS 417, SS 624, SS 120, SS 118 etc.
“Il perfezionamento di questo accordo rappresenta un altro importantissimo passo avanti al fine di consentire la migliore funzionalizzazione dei maggiori itinerari siciliani di supporto del trasporto su ruota e che si va ad aggiungere agli altri importanti atti di programmazione recentemente perfezionati in materia di trasporti quale l’Accordo Quadro tra Regione Sicilia e RFI per il trasporto su ferro”.

Questo è quanto ha dichiarato in proposito l’Assessore Regionale alle Infrastrutture e Mobilità, l’ing. Luigi Bosco, a conclusione della procedura relativa, il quale ha assunto quale obiettivo programmatico principale caratterizzante il mandato assessoriale proprio quello dell’accelerazione dei processi in corso e quello dello scioglimento dei nodi più importanti sulle principali procedure riguardanti i programmi di infrastrutturazione dell’Isola.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]

3 min

Alla Sicilia mancano 35 impianti per i rifiuti. A renderlo noto è CONAI, che nel suo studio Per uno sviluppo della raccolta differenziata nel Centro-Sud stima – per la prima volta in Italia – il fabbisogno impiantistico delle Regioni del Mezzogiorno in vista degli obiettivi di riciclo chiesti dall’Unione Europea al 2030. L’investimento necessario in […]