Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Infrastrutture Sicilia, domani una marcia di protesta per la Ragusa-Catania



“Il raddoppio della Ragusa-Catania non è un’opzione ma un necessità per il nostro territorio, che ha bisogno di quest’opera per andare praticamente da qualsiasi parte. A questa strada è legato il nostro sviluppo non solo economico, oltre che la vita di migliaia di persone che tutti i giorni si spostano per lavoro, per studio, per necessità. Occorre fare squadra, tutti, per un’opera imprescindibile, che o si fa adesso o vedrà il suo iter ricominciare da capo”. Le associazioni per il collegamento Ragusa-Catania scendono in piazza (o meglio, per strada) dandosi appuntamento sabato 11 per una marcia che li condurrà alle porte di Catania. Partecipano le associazioni di categoria e il Comitato – osservatorio Rg-Ct. Il 13 maggio è in programma a palazzo Chigi la riunione del Comitato interministeriale per la programmazione economica che deve pronunciarsi definitivamente sul progetto di finanza presentato dalla società committente, la Società autostrada Ragusa Catania (Sarc) presieduta da Vito Bonsignore.

Il concentramento è previsto con auto e mezzi nelle due stazioni di servizio lungo la S.S.115, nel tratto compreso tra lo svincolo “Bruscè Santa Croce” e lo svincolo “Castiglione Comiso”; quindi lo spostamento in direzione di Catania e l’arrivo alla stazione di servizio in contrada Coffa con una manifestazione. Aderiscono Confcommercio, Cna, Ance, Confinsutria, C.a.s.a, Confagricoltura, Confartigianato, Fnaarc, i sindacati di Cgil, Cisl e Uil e i parlamentari delle provincie di Ragusa e Siracusa. “Non è più possibile che la provincia di Ragusa sia l’unica senza un chilometro di autostrada”, conclude il manifesto, “non è più possibile aggiornare la conta delle vittime. Non è più possibile che le nostre merci perdano competitività. Non è più possibile rimangiarsi la parola”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]