Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Infrastrutture Sicilia, domani una marcia di protesta per la Ragusa-Catania



“Il raddoppio della Ragusa-Catania non è un’opzione ma un necessità per il nostro territorio, che ha bisogno di quest’opera per andare praticamente da qualsiasi parte. A questa strada è legato il nostro sviluppo non solo economico, oltre che la vita di migliaia di persone che tutti i giorni si spostano per lavoro, per studio, per necessità. Occorre fare squadra, tutti, per un’opera imprescindibile, che o si fa adesso o vedrà il suo iter ricominciare da capo”. Le associazioni per il collegamento Ragusa-Catania scendono in piazza (o meglio, per strada) dandosi appuntamento sabato 11 per una marcia che li condurrà alle porte di Catania. Partecipano le associazioni di categoria e il Comitato – osservatorio Rg-Ct. Il 13 maggio è in programma a palazzo Chigi la riunione del Comitato interministeriale per la programmazione economica che deve pronunciarsi definitivamente sul progetto di finanza presentato dalla società committente, la Società autostrada Ragusa Catania (Sarc) presieduta da Vito Bonsignore.

Il concentramento è previsto con auto e mezzi nelle due stazioni di servizio lungo la S.S.115, nel tratto compreso tra lo svincolo “Bruscè Santa Croce” e lo svincolo “Castiglione Comiso”; quindi lo spostamento in direzione di Catania e l’arrivo alla stazione di servizio in contrada Coffa con una manifestazione. Aderiscono Confcommercio, Cna, Ance, Confinsutria, C.a.s.a, Confagricoltura, Confartigianato, Fnaarc, i sindacati di Cgil, Cisl e Uil e i parlamentari delle provincie di Ragusa e Siracusa. “Non è più possibile che la provincia di Ragusa sia l’unica senza un chilometro di autostrada”, conclude il manifesto, “non è più possibile aggiornare la conta delle vittime. Non è più possibile che le nostre merci perdano competitività. Non è più possibile rimangiarsi la parola”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]