La Regione ricapitalizza la Società interporti siciliani



«Avevamo assunto un impegno con il mondo dei trasporti e riteniamo che vada mantenuto. Ecco perché si è proceduto alla ricapitalizzazione della Società interporti siciliani, con un’iniezione di nuova liquidità pari a 2,5 milioni di euro che, siamo certi, attiverà una ricaduta sul territorio di decine di milioni di euro. Abbiamo voluto salvare dal baratro e rilanciare una società strategica, a differenza del precedente governo che ne aveva decretato la liquidazione nonostante un cospicuo patrimonio».

Lo dichiara il presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci al termine dell’Assemblea dei soci della Società interporti siciliani che ha deliberato l’aumento di capitale, dando così seguito alla volontà espressa dalla Giunta di governo di revisionare il Piano delle Partecipazioni regionali. «Quella di oggi – continua il governatore – è una scelta strategica per il potenziamento del trasporto integrato, ossia una soluzione necessaria per favorire il trasferimento di merci sul territorio isolano e consentire lo sviluppo delle nostre imprese. Oltre a razionalizzare le spese, abbiamo recuperato un finanziamento di 39 milioni di euro, che rischiava di andare perduto, per completare finalmente il Polo intermodale a Catania e progettare e realizzare l’interporto di Termini Imerese, essenziale nell’area occidentale dell’Isola». 

A seguito dell’aumento di capitale, deliberato oggi, la quota della Regione nella società è passata dal 34 all’89 per cento. «L’idea – conclude il presidente Musumeci – è quella di creare un rapporto sinergico tra gli interporti di Palermo e Catania e gli autoporti di Milazzo, Vittoria e Melilli, in un’ottica di trasporto integrato. Siamo convinti che la Società interporti siciliani può diventare protagonista in un quadro di sviluppo delle Zone economiche speciali per la retroportualità dei nostri porti».

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

3 min

Voi Technology, azienda svedese di micro-mobilità che offre servizi di sharing in partnership con le pubbliche amministrazioni locali, si fa promotrice del movimento della “Città in 15 minuti” proponendo soluzioni e innovazioni che contribuiranno allo sviluppo sostenibile e al miglioramento della mobilità del capoluogo. Voi Technology, una delle società in gara per il bando indetto […]

3 min

Liberarsi dalle discariche grazie a un costante aumento della raccolta differenziata e alla costruzione di un termovalorizzatore, forti del Piano regionale dei rifiuti, pubblicato in Gazzetta ufficiale lo scorso 9 aprile. Questo l’obiettivo del governo regionale, in linea con le indicazioni dell’Unione europea, per «porre rimedio a 30 anni di guasti e di opacità politiche […]

3 min

Collaborazione più stretta tra Regione Siciliana e ministero dell’Interno per definire e attuare un Piano di conservazione e restauro delle oltre 260 chiese presenti nell’Isola, appartenenti al Fondo edifici di culto (Fec), istituito dal Ministero. È questo l’obiettivo del protocollo d’intesa firmato questa mattina a Palazzo Orleans, dal ministro Luciana Lamorgese e dal presidente Nello […]