Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

La situazione del gioco online nelle isole d’Italia



L’Italia è uno dei Paesi in cui il gioco online ha avuto maggior successo, grazie sia a un apparato regolamentare che ha dato sicurezza ai giocatori, sia alla cultura italiana che vede il gioco come parte delle proprie tradizioni. Ci sono però delle zone dell’Italia in cui i casinò online hanno avuto una maggiore presa rispetto ad altre. Parliamo soprattutto delle isole, di cui la Sicilia è il principale esempio. Nel 2020 sono stati spesi quasi 8 miliardi di euro nella nostra isola, una cifra più alta rispetto alla media nazionale.

In Sicilia il tavolo verde è parte integrante della cultura del luogo, senza distinzione anagrafica o di altro tipo. Chi è che non ha mai giocato a Cucù durante le feste, davanti a una tavola imbandita dei tipici dolci ipercalorici che vengono consumati a fine pasto, in ossequio alla migliore tradizione siciliana? Oppure a Sette e mezzo, il gioco di carte simile al Blackjack online che unisce strategia e fortuna, in base al quale vince il giocatore che raggiunge il punteggio di 7 e ½ senza superarlo, calcolando il valore delle carte in mano. 

Oltre ai divertimenti più tradizionali riproposti in versione online, i siciliani amano anche le novità del settore online come le slot machine, magari ispirate ai temi a loro cari come il mare, il sole e le spiagge, arricchite dai tanti tesori da scovare tra i simboli che atterrano sui rulli. Starburst Slot è il casinò online che offre maggiore scelta sia per quanto riguarda i temi che le tipologie delle macchine a rullo. Da quelle più classiche e tradizionali alle più innovative, su questo sito è possibile passare dallo stile vintage a quello più attuale in pochi secondi. 

I fattori economici a favore del gambling

Il fatto però che il gioco online sia così diffuso in Sicilia, oltre che altre isole, è dovuto anche a fattori che si sommano alle tradizioni popolari, come la situazione del mondo del lavoro. In maniera più accentuata rispetto ad altre regioni in Italia, in Sicilia il tasso di disoccupazione ha un’incidenza che si fa ancora sentire. Il fatto di non essere occupati comporta la maggiore disponibilità di tempo libero, che viene trascorso essenzialmente online: non solo perché vale così per tutti ormai, ma anche perché uscire di casa comporta sempre delle spese aggiuntive, soprattutto se si esce per entrare nei bar o recarsi nei casinò fisici.

Infine, va considerato un altro aspetto. Nelle isole la vita è molto più vivace durante il periodo delle vacanze. In estate determinate località si accendono letteralmente, grazie all’apertura di molti locali e all’organizzazione di attività di svago e culturali. Questo vale però per 3 mesi l’anno all’incirca: per il resto, è più difficile per gli abitanti trovare eventi e attività con cui trascorrere le serate invernali. Ecco quindi che il gioco online torna ancora più utile, soprattutto se le alternative fuori casa non offrono lo stesso divertimento e nemmeno le stesse possibilità di portare a casa qualche vincita in denaro.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]