Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Lo Iemest di Palermo cerca nuovi ricercatori. Pubblicato il bando



L’Istituto Euro-mediterraneo di scienze e tecnologia (Iemest) di Palermo pubblica un bando per premiare e promuovere idee e progetti innovativi e per dare spazio e opportunità ai ricercatori più meritevoli.

Il bando, denominato “Call for proposal”, è finalizzato alla selezione e alla promozione di idee e progetti di ricerca e innovazione e di alti profili nei settori di interesse dello Iemest quali:
• Agricoltura sostenibile, biodiversità, sicurezza alimentare e ambiente marino,
• Biomedicina, Biotecnologie, Bioinformatica, Genetica e Neuroscienze
• Energie rinnovabili, efficienza delle risorse e ricerca aerospaziale, Smart city and Community
• Industria 4.0
• Nanotecnologie e materiali innovativi per la salute, l’architettura e il patrimonio culturale
• Scienze per l’Innovazione tecnologica, bio-informatica, brain computer interface, intelligenza artificiale, big data e analytics
• Scienze umane e sociali, turismo, sport e patrimonio culturale, tecnologie 3D e realtà aumentata
• Valorizzazione del Patrimonio culturale, del Territorio, della Salute e dell’Ambiente attraverso le nuove competenze digitali, e altre discipline attinenti ai Dipartimenti e alle Sezioni di ricerca operanti in seno all’Istituto

Ai candidati che dovessero entrare a far parte del gruppo dei ricercatori dell’Istituto è garantita l’acquisizione di conoscenze specifiche avanzate sempre più richieste dal mercato del lavoro.
Il bando si rivolge prevalentemente a laureati con laurea magistrale in discipline attinenti agli ambiti di ricerca propri dello Iemest, ma è possibile proporre idee anche in settori non attualmente operativi.

L’Istituto svilupperà a proprie spese i progetti più meritevoli e ne curerà la presentazione e l’iter burocratico presso le più importanti istituzioni nazionali ed internazionali. In caso la proposta progettuale fosse ammessa a finanziamento, il candidato proponente che resta proprietario dell’idea, sarà incaricato dallo Iemest, con contratto specifico, per la sua realizzazione.
L’Istituto, da sempre orientato alla valorizzazione e promozione dei talenti e attento alle esigenze del territorio, ha reso questo bando permanente. Negli anni passati, infatti, veniva indetto con cadenza periodica. “L’obiettivo – afferma il presidente dello Iemest Bartolo Sammartino – è quello di valorizzare i giovani più meritevoli e connetterli con le risorse messe a disposizione dall’Europa o da altri enti finanziatori che spesso per il singolo, seppure talentuoso, rimangono inaccessibili. Vogliamo potenziare e ampliare spazi di ricerca scientifica altamente specializzati e multidisciplinari contribuendo, contestualmente, ad arginare la fuga dei cervelli dall’Italia e soprattutto dal Sud. Noi crediamo che l’unica possibilità di riscatto della nostra terra sta nel ripartire dal merito”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]