Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Messina, Cisl: al Comune rotazione dirigenti è ennesimo bluff



«Sono passati due anni da quando la Cisl contestava la riorganizzazione e la rimodulazione degli incarichi dirigenziali ed oggi ci ritroviamo di fronte a una farsa». La farsa è quella che la Cisl Fp definisce una «rotazione finta» operata al Comune di Messina. A denunciarlo è il segretario generale della Funzione Pubblica della Cisl Messina, Calogero Emanuele: «Solo 5 dirigenti rispetto ai 22 in servizio, con quale criterio?», domanda il sindacalista che non risparmia parole pesanti sull’Amministrazione Accorinti alla quale chiede «obiettività, trasparenza e l’applicazione delle norme sull’anticorruzione».
Emanuele evidenzia come più dirigenti siano stati confermati nell’incarico nonostante non abbiano saputo risolvere e portare a soluzione diverse problematiche nei vari settori. «È il caso del Comandante della Polizia Municipale – spiega il segretario della Cisl Fp – che nella sua gestione ha avuto la capacità di innescare contenziosi su contenziosi per il mancato rispetto degli impegni assunti, compresa la mancata manutenzione della Caserma Di Maio».
La normativa sulla rotazione, ricorda la Cisl Fp, vuole che si operi nel rispetto delle professionalità. «Ed infatti – ironizza Emanuele – un architetto deve occuparsi delle Risorse Umane. Dovrà quindi avere il tempo per prendere cognizione delle varie pendenze: stabilizzazione, ricontrattualizzazione, re-inquadramenti, contratti integrativi. Ha tutto il tempo, o quasi. Perché l’architetto in questione andrà in pensione il 30 novembre».
«Al Dipartimento Demanio ed Espropri – continua Calogero Emanuele viene assegnato un dirigente laureato in economia e commercio e questo per avere avuto il torto di non saper gestire il dipartimento delle risorse umane che comunque sia resta nelle mani di pseudo funzionari ombra che filtrano anticipazioni e notizie di corridoio. Poi un ingegnere al dipartimento Ambiente e Sanità e dulcis in fundo dirigenti inamovibili perché poco desiderati nei vari dipartimenti».
Nel mirino del segretario della Cisl Fp c’è il direttore generale di Palazzo Zanca, Le Donne, «uno stratega nel rimescolare le carte, accontentare amici e nemici, avallato da una Amministrazione che gioca al “al gatto e la volpe”. L’importante è stare seduti comodi in poltrona».
La Cisl Fp ribadisce la necessità di una riorganizzazione complessiva della macchina burocratica del Comune di Messina, «senza doversi sentire al centro di una Torre di Babele», indispensabile per portare a soluzione tutte le vertenze aperte. «Siamo pronti al dialogo, al confronto e alla collaborazione – conclude Emanuele – ma ci deve essere da entrambe le parti e non possiamo tollerare come questa Amministrazione tutela le caste, gli amici e i finti nemici».

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]