Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Palermo, Rap: accordo con la Camera di commercio



Iil presidente della Rap, Giuseppe Norata, e il presidente della Camera di Commercio Palermo-Enna, Alessandro Albanese, hanno stretto, un patto di ferro con l’obiettivo comune di offrire a imprese e cittadini una città pulita.

Questi i punti chiave dell’accordo: innovazione tecnologica delle piattaforme informatiche camerali, raccolta differenziata, Centri Comunali di raccolta di prossima apertura a Palermo, apparecchiature elettriche ed elettroniche e corretto conferimento di questa tipologia di rifiuto (RAEE).

“La fattiva collaborazione tra l’Amministrazione comunale, l’azienda che eroga il servizio e le associazioni di categoria diventa un tassello importante per la città in termini di decoro urbano – ha dichiarato il presidente della Rap Giuseppe Norata. La città è di tutti, ma per tenerla pulita bisogna che ognuno faccia la sua parte nel rispetto della salute e dell’ambiente. Cercare di diffondere alle famiglie, compreso le attività commerciali, l’importanza di fare la Raccolta Differenzia come unico percorso ormai tracciato diventa l’obiettivo del Comune di Palermo e di Rap ma abbiamo bisogno di una rivoluzione culturale”.

“Le imprese – ha sottolineato Albanese – sono le prime interessate ad avere una raccolta ordinata e regolata. È per questo che, alla luce delle 55mila imprese che la Camera di Commercio rappresenta soltanto nella città di Palermo, mettiamo a disposizione della Rap tutto il patrimonio insostituibile di dati, reali e certificati, relativi a tutte le imprese iscritte, le nostre analisi sulla totalità del tessuto produttivo e imprenditoriale cittadino che possono essere un validissimo supporto di conoscenza del territorio, ma anche la nostra Sezione Sicilia dell’Albo Gestori Ambientali. Inoltre, la Camera è il canale unico ufficiale di comunicazione con il sistema economico e produttivo nella sua interezza e dunque rappresenta il migliore strumento di diffusione di informazioni e comunicazioni alle imprese. Strumento che mettiamo a totale disposizione di Rap anche in vista delle imminenti variazioni di calendario nell’area servita dal porta a porta previste per il 25 novembre”.

All’incontro hanno preso parte anche il vicepresidente della Camera, Nunzio Reina, e il consigliere Andrea Peria Giaconia, il direttore generale della Rap Roberto Li Causi assieme al dirigente della Raccolta differenziata Antonio Putrone.
Durante la riunione il direttore generale Roberto Li Causi ha comunicato che a breve, entro dicembre, saranno attivi altri due centri comunali di raccolta e che si stanno programmando delle azioni radicali sul territorio coinvolgendo le circoscrizioni.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]