Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Piazza Bausch, la nuova piazza di quartiere per i Cantieri Culturali alla Zisa



Possono oggi i Cantieri Culturali alla Zisa di Palermo cambiare la loro destinazione d’uso da “cittadella della cultura d’élite” a luogo di comunità?

Negli ultimi anni questa trasformazione sta già avvenendo. Con l’apertura di tanti nuovi spazi culturali, ai Cantieri è cambiata la modalità d’uso: da luogo dei “grandi eventi” a “luogo del quotidiano”. Il processo di rigenerazione che ha investito, negli ultimi anni, i Cantieri Culturali ha portato all’apertura di circa 20 nuovi centri culturali  che propongono un’offerta culturale che spazia dal cinema, al teatro, alla musica, all’arte visiva. Questa nuova offerta culturale aggregata costituisce una programmazione culturale che copre l’intero anno con attività formative, performance, mostre, convegni, ecc.

Cantieri Culturali alla Zisa

A godere della programmazione culturale è la comunità dei Cantieri Culturali alla Zisa che spesso non coincide con la comunità dei quartieri Zisa e Noce. 

Ed è su questo “gap” che vuole intervenire il progetto Piazza Bausch!

Il progetto Piazza Bausch prevede di rigenerare lo slargo tra il Cre.Zi. Plus e la Sala De Seta dei Cantieri Culturali alla Zisa, trasformando l’area in una nuova piazza per i quartieri Zisa e Noce. Attraverso delle azioni di engagement comunitario, gli abitanti dei quartieri interessati, riprogetteranno le modalità d’utilizzo di quello che, fino ad oggi, è stato considerato solo un’area di transito per renderla un luogo d’incontro, di socializzazione, di interrelazione. Una “piazza”. 

“Piazza Bausch sarà un luogo di comunità – dice Filippo Pistoia, presidente di CLAC ETS, organizzazione che gestisce il Cre.Zi. Plus, – un luogo dove coltivare le relazioni di prossimità”.

“Un progetto condiviso – dichiara l’Assessore alle CulturE Mario Zito – che riflette sull’importanza di essere Città-Comunità e sulla capacità del “fare” arte per interpretare la società odierna”. Gli fa eco l’Assessore alla Mobilità Giusto Catania che dichiara: “I Cantieri culturali alla Zisa, con l’istituzione di Piazza Bausch, assumeranno una nuova funzione sociale ed aggregativa per la città con l’obiettivo di diventare il centro di una comunità urbana”.

I primi abitanti di Palermo che sono stati coinvolti nel processo di riprogettazione della Piazza sono stati, con un laboratorio dal titolo KidEscape, gli studenti e le studentesse dell’Istituto Valdese della Noce, dell’Istituto Principessa Elena e dell’Istituto Colozza Bonfiglio della Zisa.  “Per settimane questi giovanissimi progettisti hanno disegnato la loro piazza ideale e hanno analizzato il percorso che unisce le loro scuole con i Cantieri Culturali alla Zisa” dichiara Davide Leone, presidente dell’ETS Cantieri Culturali alla Zisa.

Domenica 10 aprile dalle 11.00 i disegni verranno mostrati agli abitanti dei quartieri Zisa e Noce che potranno implementare la fase di progettazione, indicando i loro desideri e lanciando input su quali funzioni potrà accogliere la futura Piazza Bausch.

La mattinata di co-progettazione terminerà con un pranzo di comunità offerto dal Cre.Zi. Plus.

Il progetto Piazza Bausch, ideato da CLAC ETS in collaborazione con U’Game, E.D.I. e il Comune di Palermo, è risultato 1° (su più di 1.000 progetti presentati su tutto il territorio nazionale) nella graduatoria dell’avviso pubblico “Creative Living Lab – 3 edizione” promosso dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero della Cultura.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]