Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

PmiDay 2021, Sicindustria: studenti e imprese insieme per progettare il futuro



Cultura d’impresa, innovazione e responsabilità sociale. È questo il patrimonio che la Piccola industria di Sicindustria ha traferito oggi a studenti e insegnanti in occasione della dodicesima edizione del Pmi day, la giornata nazionale delle piccole e medie imprese, organizzata da Piccola Industria di Confindustria in collaborazione con le associazioni del Sistema. Un’edizione che, per rispetto delle normative legate all’emergenza Covid, ha mantenuto una doppia modalità di svolgimento: in presenza e virtuale con visite e incontri organizzati sulle varie piattaforme on line.

Testimonianze video e incontri virtuali per raccontare ancora una volta agli studenti cosa significa fare impresa. Momenti di confronto in cui gli imprenditori hanno spiegato ai ragazzi il loro ruolo nei territori e nelle comunità e la grande responsabilità che ne deriva.

Cinquecento gli studenti e 12 le imprese che hanno preso parte al pmi day di Sicindustria nelle province di Agrigento, Messina e Palermo.

AGRIGENTO

Trentacinque allievi dell’istituto Alberghiero Ambrosini di Favara hanno incontrato, in collegamento da remoto, la Di Stefano srl, azienda specializzata nella realizzazione di prodotti per la celiachia; altri 45 dell’istituto Enrico Fermi di Aragona sono invece stati accolti, in presenza, dalla Telesicurezza Service srl di Canicattì, specializzata nella realizzazione montaggio sistemi integrati per la sicurezza aziendale. “Per nostri giovani – ha commentato la preside dell’Itc Fermi, Elisa Casalicchio – è sempre una grande opportunità conoscere le realtà produttive del territorio. Riprendiamo così un rapporto di collaborazione con Sicindustria che adesso ci ha visti protagonisti in remoto, ma che speriamo quanto prima di trasformare in visite aziendali in presenza”. Dello stesso avviso la preside dell’istituto Ambrosini, Milena Siracusa, e gli studenti che hanno espressamente chiesto di poter riprendere lo svolgimento dell’alternanza al fine di completare il percorso formativo già intrapreso.

MESSINA

“Evoluzione, coraggio, ambizione, sperimentazione sono i fattori essenziali per fare impresa e che accomunano le esperienze aziendali raccontate oggi”. Lo ha detto il presidente del Comitato messinese di Piccola Industria Sicindustria, Roberto Franchina, ai 30 studenti dell’I.I.S. Antonello Messina che hanno partecipato in presenza al pmi day. Flora Mondello, per La Flora snc, e Filippo Denaro, per la produzione dolciaria di Antica Pasticceria Irrera srl, hanno raccontato la storia e le competenze delle rispettive aziende ma, soprattutto, hanno cercato di trasmettere ai ragazzi quanto sia importante riuscire a cogliere i cambiamenti modificando anche il proprio approccio. Un esempio concreto lo ha raccontato Flora Mondello che, per rispondere alla contrazione in fase pandemica del principale segmento di mercato per il suo prodotto vitivinicolo di alta fascia, ha rapidamente modificato il processo per farsi spazio nella larga distribuzione. Non è stato da meno Filippo Denaro che, per far giungere le creazioni di pasticceria fresca siciliana sulle tavole del mondo, ha innovato i processi di conservazione e costruito apposito packaging.

PALERMO

Oltre 400 gli studenti dell’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore Stenio di Termini imerese, dell’Istituto Professionale di Stato Salvo D’Acquisto (Bagheria), dell’Istituto di Istruzione Superiore L. Failla Tedaldi (Castelbuono) e dell’Istituto di Istruzione Statale Mario Rutelli (Palermo) che hanno preso parte alla giornata nazionale delle piccole e medie imprese ascoltando le testimonianze di numerosi imprenditori: Giuseppe Todaro (Sudgel Service srl); Maria Elena Oddo (EuroMedPartner); Nino Salerno (Salerno Packaging srl); Claudia Corleone (Agrumaria Corleone spa); Mario Mirabile (South working Lavorare per il Sud); Guglielmo Speciale (Italtekno srl); e Davide La Cavera (responsabile commerciale di Ecol sea srl). Gli imprenditori hanno raccontato le proprie esperienze sottolineando come la forza motrice per raggiungere qualsiasi obiettivo sia la passione per quello che si fa, unita alla formazione che deve essere puntuale e in linea con quanto richiesto dalle imprese. A tal proposito gli imprenditori hanno anche raccontato agli studenti delle proprie esperienze formative all’estero che hanno poi dato valore aggiunto al lavoro nella propria terra d’origine.

CATANIA

Oltre 250 studenti hanno partecipato oggi all’edizione catanese del Pmi Day, la giornata nazionale della Piccola e media impresa promossa dalla Piccola Industria di Confindustria con l’obiettivo di avvicinare le giovani generazioni al mondo produttivo attraverso visite guidate nelle aziende.  La manifestazione catanese, svoltasi in video collegamento e in presenza, è stata ospitata dal Frantoio Scalia, storica azienda produttrice di olio extravergine di oliva di Mascalucia, con la partecipazione di sei istituti scolastici: “Malerba”, “Pluchinotta”, “Archimede”, “Cannizzaro”, “Galilei”, “Marchesi”.

“Un’iniziativa lanciata nel 2010 – ha spiegato il presidente della Piccola industria di Confindustria Catania Davide Di Martino – nata con l’obiettivo di diffondere la cultura di impresa tra gli studenti e per contribuire alla promozione di un contesto favorevole allo sviluppo. In occasione del Pmi Day, che quest’anno ha come tema centrale la sostenibilità, gli studenti hanno l’occasione di conoscere da vicino le nostre realtà aziendali e possono comprendere come l’impresa abbia un importante ruolo sociale perché contribuisce a creare crescita e benessere diffuso. Oggi più che mai sentiamo la necessità di rinsaldare il legame tra scuola e mondo produttivo anche per aiutare le giovani leve a trovare la loro strada e poter investire nel futuro”.

Anche Salvo Gangi, presidente regionale delle Piccola Industria ha sottolineato come da queste esperienze formative possa nascere negli studenti l’interesse per il mondo dell’impresa. “Un mondo – ha detto  –  che un domani potrebbe vederli protagonisti nel ruolo di imprenditori o manager, possibilmente nella nostra terra. Un luogo in cui è certamente difficile competere ed emergere, ma dove non mancano talenti, opportunità, dinamismo imprenditoriale”.

Legame con il territorio, tradizione, innovazione gli ingredienti del successo del Frantoio Scalia. Azienda nata nel 1950, come hanno raccontato Carmelo e Gaia Scalia, rispettivamente  amministratore unico e addetta allo sviluppo dell’azienda, che di generazione in generazione  ha saputo preservare produzioni olivicole di qualità selezionando con cura le migliori varietà autoctone dell’Etna.  Oggi destina il 50% delle sue produzioni verso 15 paesi esteri, diffondendo la conoscenza del made in Sicily  nel mondo.

Ai docenti partecipanti all’iniziativa,  Franco Gallo (Cannizzaro), Rossella Giaquinta (Marchesi),  Orazio Privitera (Archimede), Elisa Rubino (Galilei),  Mara Sorbello (Pluchinotta), Giuseppa Trifiletti (Malerba),  è stato espresso il ringraziamento di Confindustria Catania.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]