Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Regione siciliana: via libera a commissione d’inchiesta su Ircac



L’Assemblea regionale siciliana ha approvato un ordine del giorno, presentato dal M5S, primo firmatario Giancarlo Cancelleri, per chiedere l’istituzione di indagine sull’istituzione di una commissione di indagine e sugli enti finanziari della Regione siciliana. Nei giorni scorsi la procura della Corte dei Conti ha aperto un fascicolo, dopo il blitz delle fiamme gialle nei locali dell’Ircac, l’istituto Regionale per il credito alla cooperazione. Da un’inchiesta giornalistica sarebbe emersa, infatti, una voragine da 400 milioni di euro tra crediti non riscossi e contenziosi con il fisco. L’istituzione della commissione parlamentare di indagine ha l’obiettivo di acquisire i documenti contabili, verificare i dati relativi a perdite su crediti, ai crediti in sofferenza dell’ircac. L’atto parlamentare impegna l’Assemblea regionale ad estendere le analoghe attività di indagine anche ad altri due enti regionali: Crias e Irfis.

“Questo parlamento – ha detto il vice presidente dell’Ars Giancarlo Cancelleri intervenendo in aula a palazzo dei Normanni – deve istituire la commissione di indagine sull’Ircac e sugli altri istituti di credito della Regione. Coerentemente con quanto annunciato la scorsa settimana, in occasione della prima seduta utile del parlamento ho presentato l’atto. Secondo inchieste giornalistiche ci sarebbe una voragine nelle casse dell’Ircac da 400 milioni di euro tra crediti non riscossi e contenziosi con il fisco”. “Finora – ha aggiunto – questo ente, governato da decenni da cuffariani e lombardiani, è stato usato come bancomat dalla politica e foraggiato con soldi pubblici, sottratti ai siciliani, finanziaria dopo finanziaria, magari per favorire coop e imprese degli amici degli amici”. “Vogliamo – ha concluso – fare luce su quanto avvenuto e verificare responsabilità, che siamo pronti a denunciare agli organi competenti”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]

4 min

L’aria siciliana migliora in termini di qualità e il mare è complessivamente in buona salute. È quanto emerge dai dati contenuti nell’Annuario dei dati ambientali 2021, elaborato dall’Arpa, Agenzia regionale per la protezione dell’ambiente. «L’annuario – spiega l’assessore regionale all’Ambiente, Toto Cordaro – raccoglie e rielabora in 175 pagine i dati ambientali siciliani di norma riferiti […]