Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Regione siciliana: via libera a commissione d’inchiesta su Ircac



L’Assemblea regionale siciliana ha approvato un ordine del giorno, presentato dal M5S, primo firmatario Giancarlo Cancelleri, per chiedere l’istituzione di indagine sull’istituzione di una commissione di indagine e sugli enti finanziari della Regione siciliana. Nei giorni scorsi la procura della Corte dei Conti ha aperto un fascicolo, dopo il blitz delle fiamme gialle nei locali dell’Ircac, l’istituto Regionale per il credito alla cooperazione. Da un’inchiesta giornalistica sarebbe emersa, infatti, una voragine da 400 milioni di euro tra crediti non riscossi e contenziosi con il fisco. L’istituzione della commissione parlamentare di indagine ha l’obiettivo di acquisire i documenti contabili, verificare i dati relativi a perdite su crediti, ai crediti in sofferenza dell’ircac. L’atto parlamentare impegna l’Assemblea regionale ad estendere le analoghe attività di indagine anche ad altri due enti regionali: Crias e Irfis.

“Questo parlamento – ha detto il vice presidente dell’Ars Giancarlo Cancelleri intervenendo in aula a palazzo dei Normanni – deve istituire la commissione di indagine sull’Ircac e sugli altri istituti di credito della Regione. Coerentemente con quanto annunciato la scorsa settimana, in occasione della prima seduta utile del parlamento ho presentato l’atto. Secondo inchieste giornalistiche ci sarebbe una voragine nelle casse dell’Ircac da 400 milioni di euro tra crediti non riscossi e contenziosi con il fisco”. “Finora – ha aggiunto – questo ente, governato da decenni da cuffariani e lombardiani, è stato usato come bancomat dalla politica e foraggiato con soldi pubblici, sottratti ai siciliani, finanziaria dopo finanziaria, magari per favorire coop e imprese degli amici degli amici”. “Vogliamo – ha concluso – fare luce su quanto avvenuto e verificare responsabilità, che siamo pronti a denunciare agli organi competenti”.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]