Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Rifornimento carburanti, doppio livello di controllo



Un doppio livello di controlli incrociati tra comuni e Regione Siciliana per individuare gli impianti di distribuzione di carburanti incompatibili con le nuove norme nazionali. E’ questo in sintesi il contenuto del nuovo decreto in tema di carburanti firmato dall’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano già disponibile sul sito della Regione e che venerdì sarà pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Regione siciliana. 

Il nuovo decreto prevede un primo livello di controlli affidato alle amministrazioni comunali che dovranno verificare su tutta la rete stradale dei rispettivi territori la regolare iscrizione di tutti gli impianti esistenti all’anagrafe ministeriale. Successivamente sarà la Regione ad incrociare i dati provenienti dai comuni con quelli dell’anagrafe del Ministero dello Sviluppo economico alla quale dalla scorsa estate sono tenuti a registrarsi tutti i titolari di impianti.

I comuni dovranno anche vigilare sugli impianti di distribuzione dei carburanti che si avvalgono della  “sospensione temporanea dell’attività”.  La nuova norma regionale prevede che i distributori sottoposti a controllo privi dell’autorizzazione di “sospensione temporanea dell’attività” saranno segnalati all’Assessorato regionale delle Attività Produttive per l’adozione dei provvedimenti conseguenziali.

“Si tratta di un sistema di controlli – spiega l’assessore Turano – che ha gli enti locali per naturali protagonisti. I comuni infatti oltre a rilasciare le concessioni hanno un controllo del territorio che può garantire una capillare azione di verifica dei distributori”.

“In questo settore – continua l’esponente del governo Musumeci – non possiamo permetterci leggerezze, ci sono in gioco la sicurezza ambientale e quella dei cittadini.     Da una prima verifica abbiamo notato che ci sono 1700 impianti registrati all’anagrafe mentre sulla carta ce ne sarebbero 2500. Vogliamo vedere chiaro sugli 800 distributori mancanti”.

Il decreto è una risposta anche alle richieste di maggiori controlli da parte delle associazioni di categoria: “i furbetti oltre a mettere in pericolo la sicurezza fanno un grave danno a chi rispetta le regole. Con questo decreto vogliamo tutelare i distributori che si sono adeguati alle normative nazionali e regionali e combattere ogni forma di pericolosa concorrenza sleale” conclude l’assessore.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]