Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.

Riscossione Sicilia, Fiumefreddo: “Temo seriamente per la mia vita”



Ha affidato il messaggio a Facebook. Ed è un messaggio di allarme. A scrivere è Antonio Fiumefreddo, avvocato penalista, amministratore di Riscossione Sicilia, autore in questi mesi di denunce, pubbliche e non solo, sulla gestione della riscossione dei tributi in Sicilia. “La solitudine di queste ore mi spaventa – scrive Fiumefreddo-. Ora temo seriamente per la mia vita”. Un allarme che è stato raccolto da Massimo Giletti conduttore delle’Arena su Rai 1, la trasmissione che più volte si è occupata del caso. Lo stesso Giletti ha detto: “Io stesso ho subito pressioni”.  

Ma torniamo. Fiumefreddo: “Sento parlare di obiettivi da colpire e poi di ritorsioni, ed ancora di vendette – dice l’avvocato -. È un linguaggio scomposto ed inquietante.  Ed infatti, solo chi sa di aver fatto qualcosa deve temere l’azione della Magistratura così come solo chi è abituato ad usurpare il potere a proprio vantaggio può parlare di ritorsioni. Questa reazione compatta del potere mi conferma che si è sulla strada giusta e cioè che c’è un sistema, un grumo, che da sempre tutela trasversalmente il potere dell’Isola. Scardinare questo sistema è un dovere. Lo dobbiamo ai cittadini normali che rispettano la legge e che chiedono giustizia ed uguaglianza. La solitudine di queste ore mi rafforza nel proposito ed insieme mi spaventa. Ora temo seriamente per la mia incolumità”.

L’altroieri Fiumefreddo aveva affidato il suo sfogo a Mario Barresi, cronista del quotidiano La Sicilia: «Quando dicevo di manine che aiutavano deputati regionali, dicevo il vero. Le indagini confermano altresì che non ci sono più zone franche per nessuno – ha detto Fiumefreddo – e per questo ringrazio ancora una volta il procuratore Zuccaro per l’attenzione dedicata dal suo ufficio ai reati contro la pubblica amministrazione».

E ha aggiunto: «A Catania è accaduto quello che è accaduto, ma lo stesso si è ripetuto anche in altre province». Le indagini sui 9 dipendenti etnei sarebbero «soltanto la punta dell’iceberg». Perché il capo di Riscossione ha presentato esposti a diverse Procure siciliane, in cui ci sarebbero «analoghi trattamenti» ad almeno altri 20 deputati regionali, fra i quali altri due (uno di maggioranza e uno di opposizione) anche nella denuncia che riguarda Catania. Bisognerà vedere se e come queste altre carte, «tutte contenti verifiche puntuali, con il medesimo scrupolo di quelli che hanno dato il via all’indagine di Catania», avranno il medesimo riscontro. Il mantra: «La sporcizia va denunciata e le cose vanno cambiate».

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ambiente

2 min

Nel corso del 2020, attraverso i suo impianti, Siciliacque è riuscita a produrre circa 5.500.000 Kwh di energia elettrica da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrico e solare), riducendo così l’impatto sull’ambiente e minimizzando i consumi nella gestione del ciclo dell’acqua. È questo uno dei principali dati contenuti nel bilancio di sostenibilità di Siciliacque, approvato ieri […]

2 min

In arrivo l’ultima tranche dei 6,5 milioni di euro destinati ai Comuni per dotarsi dei piani energetici. È una delle iniziative rese note nell’ambito della quarta edizione dei “Green Salina energy days”, che si concluderà oggi. L’assessore regionale all’Energia, Daniela Baglieri, e il direttore generale del dipartimento Energia, Antonio Martini, hanno incontrato i sindaci dei […]

1 min

“La Tari, in base al nuovo piano economico finanziario, aumenterà per gli anni 2021-2023. Si dovranno pagare 21 milioni di euro che saranno equamente distribuiti nei tre anni. Per le famiglie è previsto un aumento di 30 euro”. Lo ha detto Girolamo Caruso, presidente della Rap, l’azienda che gestisce la raccolta dei rifiuti nel capoluogo […]

2 min

Completata la Rete regionale di monitoraggio della qualità dell’aria in Sicilia e il relativo Programma di valutazione che, attraverso 53 stazioni di rilevamento su tutto il territorio regionale, fornirà un’informazione completa sui livelli di inquinamento. Un intervento voluto dal governo Musumeci e realizzato attraverso Arpa Sicilia, che consente di superare definitivamente la procedura di infrazione europea e porre fine alla gestione […]

2 min

Si è svolta oggi – via webinar – la cerimonia di premiazione dell’ottava edizione di “Vai col Vento!”, il progetto formativo promosso da Erg con la collaborazione di Ancitel Energia Ambiente, sui temi legati alla produzione di energia da fonti rinnovabili e sostenibilità che ha coinvolto 201 classi di 59 scuole secondarie di primo grado […]