Sicilia Economia - News di economia, turismo e agricoltura in Sicilia.



Sicilia, ritardi nei pagamenti dell’assessorato all’Agricoltura: centinaia di aziende nei guai

Da due a tre anni per approvare le graduatorie e poi ritardi per l’erogazione materiale dei finanziamenti alle aziende e agli operatori agricoli. Diventa un caso l’efficienza dell’assessorato regionale all’Agricoltura della Regione siciliana guidato da Toni Scilla.

agricoltura
Photo by Mark Stebnicki on Pexels.com

È quanto sta succedendo con tre bandi della vecchia programmazione comunitaria 2014-2020 relativi al PSR, il Piano di sviluppo regionale, in particolare per l’asse 4, quella che si occupa di tutela della biodiversità e del territorio.

Ad essere vittime di questo ennesimo caso di burocrazia “lumaca” sono centinaia di aziende che fra aprile e agosto del 2019 hanno risposto ad un bando della Regione per contributo, che in base alla tipologia di azienda di interventi previsti, può andare da 30 a 400 mila euro circa.

Ora la vicenda arriva all’Assemblea Regionale Siciliana, dove Danilo Lo Giudice ha presentato una interrogazione urgente al Governo regionale.

“Tre bandi destinati a sostenere la biodiversità, gli interventi contro il dissesto idrogeologico e per la valorizzazione del territorio – spiega Lo Giudice – si trascinano da anni, a causa di problematiche burocratiche e cavilli di natura informatica, con un continuo rimpallo di responsabilità tra l’amministrazione regionale e l’organismo pagatore AGEA.”

Un ritardo, aggiunge il deputato di Sicilia Vera “aggravato dal progressivo svuotamento degli enti periferici dell’assessorato agricoltura e dalla evidente incapacità della pubblica amministrazione di gestire i contributi comunitari nell’istruire e completare gli iter di finanziamento.”

Lo Giudice chiede quindi al Presidente Musumeci e all’Assessore Scilla di “intervenire urgentemente” per lo sblocco dei pagamenti, che “darebbe respiro alle aziende che così potrebbero dare inizio ai lavori generando importanti e virtuosi meccanismi economici per gli addetti al comparto.”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Da Milano Finanza

Ambiente

2 min

La Ugri- Servizi per l’Ambiente è un’ azienda palermitana che opera, prevalentemente, con i suoi servizi in tutta la Sicilia, ma che sviluppa attività anche oltre lo Stretto. Lavora sia con il pubblico che con il privato. Ascoltare i bisogni della comunità è la mission con la quale la Ugri affronta il lavoro rivolgendosi alle […]

1 min

Un milione e 100 mila euro per adeguare gli impianti elettrici di tre dighe in Sicilia, tutte nell’Ennese. Lo prevede un bando del dipartimento dell’Acqua e dei rifiuti pubblicato sul sito istituzionale della Regione Siciliana. In particolare, nella diga Olivo, in contrada Gritti a Piazza Armerina, verranno eseguiti lavori su distribuzione esterna, cabina elettrica, due gruppi […]

2 min

C’è ancora tanto da fare in Sicilia in tema di gestione e depurazione delle acque refluee urbane con una gestione contrassegnata dal caos frutto “di una infelice combinazione di incapacità politica e disorganizzazione tecnica”. E’ quello che scrive la commissione nazionale ecomafie nel rapporto finale sulla situazione in Sicilia. La commissione, guidata dal presidente Stefano […]

1 min

Il governo Musumeci, su proposta dell’assessore regionale al Territorio e all’Ambiente, nell’ultima seduta di giunta ha approvato il Paf (Prioritized Action Framework), il Piano delle azioni prioritarie per la Rete Natura 2000 siciliana. Questo importante traguardo permetterà alla Regione Siciliana di garantire ogni investimento utile alla tutela e alla valorizzazione del capitale naturale regionale. L’approvazione […]

2 min

Si è insediato ieri il tavolo tecnico presieduto dall’assessore regionale per il Territorio e l’ambiente, Toto Cordaro, per definire la strategia regionale per lo sviluppo sostenibile “La Sicilia Sostenibile”, in linea con gli obiettivi di Agenda 2030. Al tavolo hanno partecipato i rappresentanti dei dipartimenti in capo agli assessorati della Regione Siciliana ed esperti esterni […]